Giro d’Italia, la Merida Reacto con cui Tiberi ha vinto la maglia bianca (VIDEO)

Tempo di lettura: 3 minuti

Maglia Bianca e quinto in classifica generale ad un passo dal primo podio in carriera al Giro d’Italia. Quella di Antonio Tiberi è stata una grande Corsa Rosa e siamo certi che, negli a venire, il corridore frusinate sarà uno dei protagonisti protagonisti nei Grandi Giri. Vediamo nel dettaglio la Merida Reacto che lo ha accompagnato in queste ventuno tappe fino a Roma.

Nessuna colorazione speciale per il modello aero di Merida che è stato utilizzato per la maggior parte del Giro d’Italia, ad eccezione di alcune tappe con grande dislivello dove è stata scelta una speciale “Scultura” (il modello più leggero e da salita di Merida) senza vernice e quindi “a grezzo” per risparmiare gli ultimi grammi possibili.

La taglia del telaio è una M e corrisponde ad una 56, il gruppo è Shimano Dura Ace R9200 a 12 velocità, mentre la guarnitura ha corone da 56 e 44 denti con pedivelle da 172,5 millimetri. I più attenti avranno notato che Antonio, ha utilizzato per gran parte del Giro le corone X-Carboring di Carbon-Ti con dentature 55/54-40 ma non negli ultimi 125 chilometri di Roma, dove infatti sono state montate delle classiche Shimano Dura Ace. Il pacco pignoni utilizzato da Tiberi è sempre 11-34.

Le ruote e il manubrio sono entrambi Vision e, partendo dalle prime sono le Metron 60SL, alternate al modello da 45 millimetri per le tappe più impegnative. Su entrambi i modelli sono stati montati i copertoncini tubeless Continental Grand Prix 5000 S TR con sezione da 28 millimetri.

Il manubrio è il Vision 5D ACR 3K con attacco da 110 millimetri e larghezza centro-centro di 40 centimetri. Si tratta di un manubrio integrato, rigido ed aerodinamico grazie al passaggio interno dei cavi. Il peso è di circa 360 grammi, nella misura scelta da Tiberi, e il nastro bianco Prologo è stato montato per celebrare la vittoria nella classifica dei giovani.

La sella è la Prologo Scratch M5 Pas, lunga 250 millimetri e larga 140, mentre per quanto riguarda il diametro dei dischi Shimano, la scelta è dei classici 160 millimetri all’anteriore e 140 al posteriore. I pedali sono Shimano Dura Ace e il peso totale di questo gioiello è di circa 7kg.

Ma ora premi play e guarda il video della Merida Reacto con cui Antonio Tiberi ha vinto la maglia bianca di miglior giovane al Giro d’Italia 2024, precedendo il britannico Thymen Arensman e il connazionale Filippo Zana.