Van Vleuten non ci ripensa e conferma il ritiro a fine 2023

mondiali
Annemiek van Vleuten sul podio dei mondiali di Wollongong 2022 (foto: SprintCyclingAgency/MovistarTeam
Tempo di lettura: < 1 minuto

Era nell’aria e alla fine Annemiek van Vleuten l’ha annunciato: la prossima stagione sarà l’ultima da ciclista professionista. La campionessa del mondo olandese, al termine di un anno a dir poco superlativo, ha dichiarato che alla fine del 2023 appenderà la bici al chiodo. Ma prima di smettere di correre si godrà al meglio la prossima annata con la maglia iridata.

Nella conferenza stampa alla vigilia del Tour de Romandie Féminin, van Vleuten ha affermato che i suoi dubbi, manifestati dopo il Mondiale, sull’idea di chiudere la carriera la prossima stagione sono naturali, ma non influiscono su una decisione già presa. «Dopo la vittoria iridata mi hanno semplicemente chiesto se a volte avessi dei dubbi sull’idea di smettere e io ho risposto di sì. Certo, a volte, ho dei dubbi sull’idea di smettere perché amo ancora tanto il ciclismo, quindi perché dovrei smettere di farlo? La stampa crede allora che io continui ma non è così».

Annemiek è consapevole che potrebbe continuare a far davvero bene anche in futuro, visto quello che ha dimostrato in questa stagione, ma è convinta della sua scelta. «Guardando i risultati raggiunti quest’anno mi viene da pensare che forse posso continuare. Ma proprio l’essere diventata campionessa del mondo vestendo la maglia iridata mi spinge a fermarmi il prossimo anno. Dopo aver indossato questa maglia per tutta una stagione, credo che sarà il momento migliore per dire basta. Non ho dubbi, mi godrò al massimo il 2023».