Vingegaard come un re a Copenaghen: 25mila persone in piazza per celebrarlo

Jonas Vingegaard acclamato come un re nella sua Copenaghen, in maglia gialla
Tempo di lettura: < 1 minuto

È rarissimo che il municipio di Copenaghen apra il suo balcone: solo le celebrazioni reali o le grandi conquiste sportive possono far muovere il sindaco della capitale. Tre giorni dopo la sfilata sui Campi Elisi, Jonas Vingegaard, accompagnato da Trine Marie e dalla loro bambina Frida, ha fatto i 300 gradini fino al balcone, è uscito sotto la statua dorata del fondatore di Copenaghen, Absalon, e ha salutato i danesi accorsi per salutarlo.

Vingegaard dal trionfo al Tour de France, all’accoglienza da re a Copenaghen: in 25mila per celebrare la maglia gialla

Almeno 25mila persone, nonostante le otto ore di diretta tv. Le telecamere hanno seguito il volo privato di Vingegaard da Amsterdam, dove il giorno prima ha preso parte alla festa della Jumbo Visma, scortato da due F-16 della difesa danese. Dopo aver risposto alle numerose domande della stampa raccolta all’aeroporto di Kastrup, il re del Tour de France è salito su una decappottabile che lo ha portato nel centro della città, acclamato da migliaia di persone.

E domani grandi festeggiamenti a Glyngore, la città dove Jonas vive con la famiglia: attese diecimila persone per la festa in municipio

Domani ancora festeggiamenti a Glyngore, la città dove Vingegaard vive con la famiglia e dove sono attese altre 10mila persone. La festa in municipio aveva già salutato lo storico successo della nazionale danese di calcio agli Europei del ’92. Nel ’97 poi era stata la volta della nazionale femminile di pallamano che aveva celebrato in piazza la vittoria del Mondiale.