Parigi-Nizza: i “calabroni” della Jumbo-Visma fanno già paura e hanno un Laporte in più

Laporte, Roglic e Van Aert alla Parigi-Nizza 2022 (foto: A.S.O./Alex Broadway)
Tempo di lettura: 2 minuti

La quarta tappa della Parigi-Nizza è stata di nuovo dominata dalla Jumbo-Visma. E sottolineiamo quel “di nuovo”, ma non nel senso di novità, tutt’altro. Perché è già la seconda volta nella “corsa verso il sole” che il podio è interamente occupato da atleti della squadra giallonera. Nella prima frazione, con arrivo a Mantes-la-Ville, fu Christophe Laporte primo, Primož Roglič secondo, Wout van Aert terzo. Nella tappa di ieri, prova a cronometro da Domérat a Montluçon, le posizioni si sono invertite con l’inserimento dello specialista di casa nelle corse contro il tempo: l’australiano Rohan Dennis. Infatti il podio recita: primo Wout van Aert, secondo Primož Roglič, terzo Rohan Dennis.
Ma cambiando l’ordine degli addendi il risultato non cambia: dominio assoluto della Jumbo-Visma. Anche la classifica generale parla la stessa lingua e trova al momento van Aert come leader.

Il vero obiettivo del 2022 della Jumbo-Visma non si discosta dagli ingredienti della Parigi-Nizza: strade francesi da divorare e una maglia gialla da vestire. Parliamo del Tour de France, corsa nella quale la squadra olandese ha conquistato due posti consecutivi nelle ultime stagioni: Primož Roglič nel 2020 dietro Tadej Pogačar e Jonas Vingegaard nel 2021 alle spalle ancora di Pogačar.
Anche nel 2022 le strade della Jumbo-Visma e quelle del fenomeno sloveno si incroceranno nella lotta per la conquista della Grande Boucle. La corazzata giallonera sembra infatti l’unico vero ostacolo che può fermare Pogačar. Faranno di tutto per evitare una terza sconfitta nel Grande Giro più prestigioso e per questo hanno già investito al massimo durante il mercato nel rinforzo dell’organico.
In più nello strabiliante roster che ha schierato alla Parigi-Nizza manca uno dei corridori chiave nella formazione che disputerà il Tour: Jonas Vingegaard. Il danese è esploso definitivamente lo scorso anno proprio sulle strade della Grande Boucle e ha iniziato al meglio anche questa stagione, con il successo alla Dróme Classic a fine Febbraio. Al Tour sarà l’uomo in più che potrebbe risultare davvero decisivo nei momenti più difficili.

A inizio Gennaio le parole di uno dei direttori sportivi della Jumbo-Visma, Grischa Niermann, sono state più che chiare: “Stiamo costruendo un piano tattico, assieme ai corridori, per battere Tadej Pogačar al Tour. Stiamo elaborando tutti gli scenari possibili“. Sarà la sfida del grande ciclismo nella stagione 2022. L’annata è appena cominciata e nell’attesa i contendenti stanno già dominando a suon di clamorose vittorie.

La bici del Team Jumbo-Visma per la stagione 2022