Liegi Bastogne Liegi Espoirs: Leo Hayter boom boom, esulta il Team DSM

Leo Hayter, vincitore della Liegi Bastogne Liegi Espoirs, in allenamento durante una vacanza estiva in Spagna (foto: Instagram/Leo Hayter)
Tempo di lettura: < 1 minuto

Sessanta chilometri di fuga per andarsi a prendere un trionfo memorabile alla Liegi Bastogne Liegi Espoirs. Tutto vero per Leo Hayter, fratello di Ethan Hayter, che si regala e regala una giornata da incorniciare al Team DSM Development. Il ventenne britannico in compagnia del norvegese Ludvig Fischer Aashein ha acceso la corsa, componendo poi un attacco a cinque con Louis Barrè, Louka Matthys, Kylian Senicourt, Ramses Debruyne e Lenner Van Eetvelt.

A 29 chilometri dall’arrivo restano in tre al comando: Rick Pluimers (Jumbo-Visma Development Team), Jarrad Drizners (Hagens Berman Axeon) e Leo Hayter (Team DSM Development). Contrattaccanti, ovvero Van Eetvelt e De Lie a 1’10” e gruppo principale a 1’27”. A quindici chilometri dalla conclusione ecco l’attacco letale di Leo Hayter: nessuno riesce a resistergli e guadagna in un battito di ciglia, 35″ su Jarrad Drizners e Rick Pluimers. Gruppo ormai fuori dai giochi a 1’12”. Gli ultimi tre chilometri sono un autentico tourbillon emotivo per Leo Hayter che metro dopo metro inizia ad assaporare il dolce gusto dell’impresa vittoriosa. E così accade: trionfo per lui e sul podio anche Rick Pluimers che resiste alla rimonta del gruppo. Terzo classificato il norvegese Tobias Halland Johannessen della Uno-X Pro Cycling. Leo Hayter, vincitore già del Circuit de Borsele nel 2019 e secondo nello stesso anno al GP E3 Harelbeke Juniors, arricchisce il suo palmarès e inizia a studiare per il passaggio tra i pro’.