Bicisport di maggio 2023

Manca sempre meno al via del Giro e si annuncia una corsa rosa molto spettacolare. Il grande favorito della vigilia sembra l’iridato Remco Evenepoel, che ha dominato la Liegi-Bastogne-Liegi bissando il successo dello scorso anno. E’ stato l’ennesimo grande protagonista di una primavera di assoluto valore. Prima di lui, infatti, Tadej Pogacar (caduto e ritirato dalla Liegi con una frattura allo scafoide che lo terrà fermo per qualche settimana) aveva conquistato il Giro delle Fiandre davanti ad un milione di persone in visibilio, mentre Mathieu Van der Poel approfittava di una foratura del rivale di sempre, Wout Van Aert, per involarsi in solitaria verso il velodromo di Roubaix. Bravo Ganna, sesto: ha capito che può primeggiare nell’Inferno del Nord. E se al Giro, tra Evenepoel e Roglic, s’infilasse Tao Geoghegan Hart, convincente trionfatore del Tour of the Alps? Sembra rinato e un Trofeo Senza Fine lo ha già alzato: non devono sottovalutarlo. Inchiesta: come lavorano i grandi squadroni stranieri del WorldTour? Che mondo hanno incontrato Dario Igor Belletta e Andrea Raccagni Noviero, dilettanti che per la loro prima stagione tra gli Under 23 hanno scelto il vivaio rispettivamente della Jumbo-Visma e della Soudal-Quick Step? Per recuperare il tempo perduto, l’Italia si aggrappa ad uno dei suoi tecnici più preparati e sensibili: Dino Salvoldi, cittì degli juniores. E ancora: la lettera aperta di Luca Scinto ad Antonio Tiberi; il punto sul Prestigio con la Colpack che rimane in testa inseguita dalla Zalf; la storia di Francesco Busatto, primo italiano di sempre a conquistare la Liegi-Bastogne-Liegi Under 23; e infine una bellissima intervista a Guido Bontempi, uno dei professionisti italiani più amati e vincenti tra gli anni ’80 e ’90.

La Guida del Giro 2023

In edicola troverete anche la Guida del Giro con tutte le altimetrie, le statistiche e le curiosità della corsa rosa che partirà sabato 6 maggio dalla Costa dei Trabocchi, in Abruzzo, per concludersi domenica 28 nella splendida cornice romana dei Fori Imperiali. Un preziosissimo strumento di lavoro per appassionati e addetti ai lavori grazie alla quale seguire quotidianamente gli sviluppi della corsa rosa.

IN COPERTINA

E adesso che cosa chiediamo al Giro?

Lo spettacolo della sfida Evenepoel-Roglic che promette d’infiammare l’Italia. E poi? Che Ganna si muova...

Beato chi c’era quel giorno sui Muri

GIRO DELLE FIANDRE / Questa è la storia di una corsa che Pogacar ha reso...

Van der Poel una frusta che schiocca sulle pietre

PARIGI-ROUBAIX / Il padre del vincitore olandese, grande campione del passato (era con noi quel...

Ma Cassani è convinto che Ganna è già pronto

PARIGI-ROUBAIX / Finiti gli applausi per Van der Poel, adesso parliamo del nostro generoso campione....

Ha preso la Doyenne. La rosa lo chiama

LIEGI-BASTOGNE-LIEGI / Remco Evenepoel campione del mondo, piomba da noi dopo aver dominato in Belgio...

E attenzione al nuovo Tao. Una mina vagante

TOUR OF THE ALPS / Il britannico ha fatto sua la breve corsa a tappe...

Che colpo! Busatto alla Liegi dei giovani

LIEGI-BASTOGNE-LIEGI U23 / Leggete questo articolo se volete scoprire il talento di questo giovane alla...

Squadroni stranieri. Alle radici di un successo

Sono davvero più forti di noi? Oppure sono solo più ricchi? Sono loro il ciclismo...

Rivoluzione in vista con i ragazzi di Salvoldi

Vuoi scommettere che dopo i grandi risultati in campo femminile questo tecnico azzurro spara le...

Due azzurri all’estero ci spiegano come lavorano

Molti dilettanti italiani fanno parte di team stranieri collegati ai più importanti del professionismo. Rivelano...

Bontempi. Vi racconto io come è andata a Sappada…

Questa è la testimonianza del grande compagno di squadra di Visentini che torna sui fatti...

Facebook Posts

chiudi

PROMOZIONE ESTATE! SITO ILLIMITATO A PARTIRE DA 3,99€ AL MESE
SEGUI TUTTI GLI AGGIORNAMENTI DEL GRANDE CICLISMO IN TEMPO REALE ABBONATI ORA