Fabio Aru: «Pogacar perfetto per l’accoppiata Giro e Tour. Gli italiani devono puntare a una tappa» (VIDEO)

Tempo di lettura: < 1 minuto

Alla vigilia della Maratona delle Dolomiti di Corvara, abbiamo incontrato Fabio Aru. Con l’ex professionista sardo (ora testimonial Enervit) che ha vestito la maglia gialla nel Tour del 2017, abbiamo parlato della prima parte della Boucle. Da Pogacar a Vingegaard, da Evenepoel a Roglic, fino al ruolo degli italiani.

«Tadej Pogacar è l’uomo giusto – ci ha detto Aruper fare l’accoppiata Giro d’Italia e Tour de France nello stesso anno. Se c’è uno che può riuscirci è proprio lui. Non mi aspettavo un Vingegaard già così pimpante. È un minuto, se la giocherà. Roglic ha vinto un grande giro, sa come si fa e può essere un perfetto outsider. Gli italiani devono invece puntare a una tappa. E quanto sarebbe bello vedere un altro nostro connazionale in maglia gialla…».

Ma adesso schiacciate play e ascoltate l’intervista di Fabio Aru ai nostri microfoni.