Tour de France, Bernard multato per il bacio a moglie e figlio

Julien Bernard in mezzo ai suoi tifosi durante la cronometro della settima tappa del Tour de France 2024
Tempo di lettura: < 1 minuto

200 franchi. È l’ammenda che Julien Bernard dovrà pagare per essersi fermato a salutare e baciare la moglie e il figlio piccolo e per aver festeggiato con i suoi tifosi, sulla Côte de Reulle-Vergy. Appena dopo la conclusione della cronometro, settima tappa di questo Tour de France 2024, arriva una nota dai commissari della giuria della Grande Boucle rivolta al corridore della Lidl-Trek: «Comportamento indecoroso e inappropriato durante la corsa e danneggiamento dell’immagine dello sport».

Secondo la giuria, immagini emozionanti quasi quanto quelle viste lo scorso anno con Thibaut Pinot sarebbero “indecorose”. Quale parte del comportamento di Bernard sarebbe lesiva del decoro pubblico? E, soprattutto, perché mai danneggerebbe l’immagine dello sport? Al contrario, potremmo dire che ne è un’esaltazione commovente: che cos’è il ciclismo senza l’amore dei tifosi a bordo strada? Si è creato un legame umano tra un atleta e il pubblico: perché punirlo?

O è forse il bacio dato alla moglie il problema? Sarebbe forse ancora peggio, considerando che nella vita di un corridore la famiglia è spesso inevitabilmente sacrificata. Multare un corridore che si ferma a salutare le persone care con cui non riesce a trascorrere abbastanza tempo è una cattiveria che risulta davvero incomprensibile.

Per fortuna, Bernard non ha cambiato idea e ha risposto con la giusta classe ai commissari: «Sono disposto a pagare 200 franchi svizzeri di multa ogni giorno per rivivere questo momento».