Cesare Benedetti abbandona la bici e diventa diesse

Cesare Benedetti (foto: Szymon Gruchalski/CV/SprintCyclingAgency©2024)
Tempo di lettura: < 1 minuto

Interessante cambio di rotta per Cesare Benedetti. Uno dei veterani della BORA-hansgrohe – selezionato da Ralph Denk nel 2010 per l’allora Team NetApp e rimasto nel team per tutta la carriera – appende gli scarpini da corridore al chiodo. Benedetti non abbandona però il ciclismo: a partire dal 2025, il 36enne diventerà direttore sportivo per la Red Bull-BORA-hansgrohe.

Una sorta di premio fedeltà, oltre che proseguimento di carriera lavorativa. «Sembra ieri che ho incontrato Ralph Denk ai Mondiali di Mendrisio del 2009. Abbiamo trovato subito un accordo e sono orgoglioso di chiudere la mia carriera da corridore nella stessa squadra. È stato davvero speciale» ha dichiarato Benedetti. «Adesso sono pronto ad affrontare nuove sfide in un nuovo ruolo, ma all’interno dello stesso grande progetto. Ci sono ancora grandi obiettivi che vorrei condividere con il team come corridore in questo 2024, ma sono già molto motivato a dare il meglio nella mia nuova futura posizione, per ripagare la fiducia della squadra».

Nei panni di direttore sportivo, il focus di Benedetti si concentrerà sulla nuova squadra U23 della BORA-hansgrohe.