Parigi-Roubaix: percorso, favoriti e dove vederla

Stefan Kung, Jasper Philipsen e Wout Van Aert in corsa alla Parigi-Roubaix 2023 (Credits ASO)
Tempo di lettura: 3 minuti

È quasi scoccata l’ora della terza Classica Monumento della stagione: domani, domenica 7 aprile, andrà in scena uno degli appuntamenti più attesi dell’intera stagione, la Parigi-Roubaix. Finora, per quanto riguarda le Monumento, abbiamo assistito a un dominio assoluto dell’Alpecin-Deceuninck grazie alla volata vincente di Jasper Philipsen alla Milano-Sanremo e all’assolo di Mathieu van der Poel al Giro delle Fiandre. Riusciranno gli uomini dei fratelli Roodhooft a portare a casa anche l’Inferno del Nord 2024?

Percorso

I 259,9 km della corsa (record nella storia della competizione) partono da Compiègne e trovano il tradizionale, epico epilogo nel celebre Velodromo di Roubaix. Al di là della tanto discussa chicane, il percorso non prevede grossi cambiamenti rispetto all’anno scorso, fatta eccezione per alcune modifiche nella prima parte. La Foresta di Arenberg verrà affrontata dopo 164 km, con i suoi 2300 metri micidiali, primo vero spartiacque della gara. Ai -50 km dal traguardo ci si tuffa dentro il settore di Mons en Pévèle, 3 km interminabili in cui poter fare la differenza. Chi uscirà in testa dai 2100 metri del Carrefour de l’Arbre andrà a giocarsi la vittoria nel Velodromo, distante solo 15 km.

Altro primato per l’edizione 2024: 55,7 km di pavé, mai così tanti negli ultimi trent’anni. Il tracciato ricalca a grandi linee quello della passata stagione, a eccezione di alcune modifiche nella parte iniziale con la reintroduzione dei pavé di Viesly-Briastre e Capelle-Ruesnes.

Ecco i 29 settori di ciottolato:

Settore 29 – km 96 – Troisvilles > Inchy 2200 m

Settore 28 – km 102,5 – Viesly > Quiévy 1800 m

Settore 27 – km 105,1 – Quiévy > Saint-Python 3700 m

Settore 26 – km 111,3 – Saint-Python 1500 m

Settore 25 – km 122,6 – Haussy 800 m

Settore 24 – km 129,3 – Verchain-Maugré > Quérénaing 1600 m

Settore 23 – km 138,3 – Quérénaing > Maing 2 500 m

Settore 22 – km 140,1 – Maing > Monchaux-sur-Écaillon 1600 m

Settore 21 – km 143,2 – Haspres > Thiant 1700 m

Settore 20 – km 156,2 – Haveluy > Wallers 2500 m

Settore 19 – km 164,4 – Trouée d’Arenberg 2300 m

Settore 18 – km 170,4 – Wallers > Hélesmes 1600 m

Settore 17 – km 177,2 – Hornaing > Wandignies-Hamage 3700 m

Settore 16 – km 184,7 – Warlaing > Brillon 2400 m

Settore 16 – km 188,2 – Tilloy-lez-Marchiennes > Sars-et-Rosières 2400 m

Settore 14 – km 194,2 – Beuvry-la-Forêt > Orchies 1400 m

Settore 13 – km 199,2 – Orchies 1700 m

Settore 12 – km 205,6 – Auchy-lez-Orchies > Bersée 2700 m

Settore 11 – km 211,1 – Mons-en-Pévèle 3000 m

Settore 10 – km 217,1 – Mérignies > Avelin 700 m

Settore 9 – km 220,5 – Pont-Thibaut > Ennevelin 1400 m

Settore 8 – km 225,9 – Templeuve – L’Épinette 200 m

Settore 8 – km 226,4 – Templeuve – Moulin-de-Vertain 500 m

Settore 7 – km 232,8 – Cysoing > Bourghelles 1300 m

Settore 6 – km 235,3 – Bourghelles > Wannehain 1100 m

Settore 5 – km 239,8 – Camphin-en-Pévèle 1800 m

Settore 4 – km 242,5 – Carrefour de l’Arbre 2100 m

Settore 3 – km 244,8 – Gruson 1100 m

Settore 2 – km 251,5 – Willems > Hem 1400 m

Settore 1 – km 258,3 – Roubaix (Espace Charles Crupelandt) 300 m

Favoriti

Il vincitore in carica, Mathieu van der Poel, sarà anche l’uomo da battere. Come dimostra la Sanremo, però, l’Alpecin vanta un “piano B” di assoluto rilievo grazie a Jasper Philipsen, secondo nel 2023 alle spalle del capitano. A giudicare dagli ultimi risultati, Mads Pedersen (Lidl-Trek) sembra essere l’unico avversario temibile per “Vedepè” e per “Jasper Disaster”, aiutato peraltro da un Jonathan Milan in grande spolvero. Difficile che Stefan Kung riesca a sorprendere.

Dove vederla

La partenza è prevista per le 9:25, mentre l’arrivo è stimato intorno alle 15:50. La corsa verrà trasmessa in tv in chiaro sui canali Rai (dalle 13.20 alle 15 su Rai Sport HD, fasi finali su Rai 2 fino alle 18) e in abbonamento, su Eurosport 1 e sulla piattaforma digitale Eurosport.it dalle ore 10:30 alle ore 17:45.