UAE Team Emirates, Matxin chiude da direttore sportivo: sarà il nuovo team manager della squadra emiratina

Joxean Matxin in una foto d'archivio alla Tirreno-Adriatico
Tempo di lettura: < 1 minuto

Josean Fernandez Matxin è uno dei direttori sportivi più esperti del gruppo. Questa è la sua trentesima stagione in ammiraglia e in settimana ha annunciato che sarà anche l’ultima. Con la Vuelta di Spagna ha terminato la propria carriera da diesse, alla guida della UAE Team Emirates con la quale ha vinto il Tour de France per due volte di fila grazie a Tadej Pogacar. E proprio nell’ultimo grande Giro di questa stagione ha lanciato il futuro del ciclismo spagnolo: Juan Ayuso. Ma Matxin non lascerà il ciclismo e tantomeno la UAE. Anzi, salirà ancora più in alto, occupando i vertici della formazione emiratina con il ruolo di team manager sostituendo quindi Fabrizio Bontempi.

Intervistato da ABC Matxin ha espresso il suo entusiasmo per il nuovo grado assunto: «Seguirò la squadra a 360° lavorando sempre da vicino con i corridori, anche durante tutti e tre i grandi Giri. Per questo però mi ritroverò poco tempo per pensare e dovrò pianificare il più possibile. Per esempio so già chi correrà il Giro, il Tour e la Vuelta».

Nell’intervista Matxin ha voluto spendere anche alcune parole per i propri talenti con il quale lavorerà ancora di più la prossima stagione. In particolare per Juan Ayuso, il migliore della propria squadra nell’ultima Vuelta. «Ayuso è unico, non assomiglia a nessuno. Un corridore autentico, uno scalatore che si comporta bene anche contro il tempo e che sa vincere in volata. Un atleta molto completo, molto ambizioso e con una mentalità vincente. E poi oltre ad avere una bella testa, è una grande persona».