Mondiali Wollongong 2022 / Il percorso, i favoriti e la diretta tv della cronometro maschile e femminile. Da stanotte le prime medaglie

Filippo Ganna durante la cronometro dell'UAE Tour 2022 (foto: LaPresse/Fabio Ferrari)
Tempo di lettura: 3 minuti

Tutto pronto in Australia per il via dei Mondiali Wollongong 2022! Nella notte italiana si aprono i mondiali australiani con la prova a cronometro femminile dalle ore 1:35. Ad un’ora dalla conclusione di quest’ultima entrano in scena gli uomini in una crono che promette grande spettacolo. Il percorso prevede 34,2 chilometri e due giri del circuito cittadino di Wollongong, sede di questa rassegna iridata. Un profilo leggermente mosso per la presenza di alcuni brevi tratti in salita, comunque nulla di cui preoccuparsi (312 i metri di dislivello). Le attenzioni di atlete e atleti saranno riposte invece sulla planimetria: rotonde, curve a gomito, strade esposte al vento che rendono il percorso molto tecnico. Per questo motivo sarà difficile produrre alte velocità costanti, mentre saranno fondamentali i rilanci, come ha sottolineato per noi Marco Pinotti.

Per vincere questa cronometro iridata non servirà quindi solo grande potenza, ma anche disegnare ottime curve e guidare la bici con enorme destrezza e gestire al meglio lo sforzo. È chiaro dunque che si potrà perdere tutto in pochi metri, la concentrazione deve essere massima per tutto il percorso. Il finale è rettilineo e sarà molto probabilmente il momento in cui si toccherà il picco di watt sprigionati sull’asfalto.

I favoriti

Per tracciare un quadro dei favoriti della prova a cronometro maschile dei Mondiali Wollongong 2022 non si può non partire da Filippo Ganna (Italia). L’azzurro di Verbania ha vinto le ultime due maglie iridate contro il tempo e si candida ad un tris memorabile. L’ultimo a riuscire in questa impresa fu Tony Martin nel 2011, 2012 e 2013. Ganna, nonostante in questa stagione non sia sempre riuscito ad ottenere il massimo obiettivo, arriva a questa cronometro con diverse vittorie contro il tempo: il prologo del Tour de la Provence, quella della Tirreno-Adriatico e del Giro del Delfinato e, più recentemente, il prologo del Giro di Germania a fine agosto.

I rivali diretti di Ganna saranno Remco Evenepoel (Belgio) e la coppia svizzera composta da Stefan Bissegger e Stefan Kung. Evenepoel arriva ai Mondiali dopo la vittoria alla Vuelta di Spagna, dove ha anche primeggiato nella decima tappa a cronometro. Quella prova contro il tempo era all’incirca della stessa durata del percorso che andrà in scena domani. Il campione belga ha vinto quest’anno anche la cronometro della Volta ao Algarve e del Tour de Suisse. Sarà da vedere però quale sia la sua condizione al termine di una Vuelta in cui non c’è stata tregua. Bissegger è il campione europeo in carica e a metà agosto in Germania ha battuto per un secondo il suo compagno di nazionale Kung, per otto secondi Ganna. Lo svizzero è alla ricerca della consacrazione in questo mondiale, come lo stesso Kung che fu terzo nel 2020 e quinto lo scorso anno. Attenzione anche alla mina vagante di nome Tadej Pogacar (Slovenia), che ha sfornato sempre grandi prestazioni a cronometro. Il podio è alla sua portata.

Sono tanti gli outsider che proveranno ad infilarsi nella lotta per le medaglie: da Yves Lampaert (Belgio) che ha ottenuto una sorprendente vittoria nella prima tappa contro il tempo del Tour de France di quest’anno a Ethan Hayter (Gran Bretagna), tornato in forma dopo la recente positività al Covid. Da non sottovalutare il tre volte campione del mondo U23 Mikkel Bjerg (Danimarca), Edoardo Affini (Italia), settimo nel 2020, Rèmi Cavagna (Francia), Luke Plapp (Australia), che correrà in casa.

Le favorite

La medaglia d’oro e la maglia iridata della prova a cronometro femminile sembra essere destinata a una lotta tra due atlete: Ellen Van Dijk (Paesi Bassi) e Marlen Reusser (Svizzera). L’olandese è la campionessa del mondo in carica e su un percorso del genere, dove conterà molto anche l’esperienza, potrà mettere in luce il suo infinito potenziale. Van Dijk è stata però battuta agli Europei da Reusser che a sua volta vorrà riscattare di nuovo l’argento iridato dello scorso anno.

E proprio come nell’ultima edizione tutte le avversarie sembrano destinate a lottare solo per il terzo posto. La medaglia di bronzo a Lovanio è andata a Annemiek van Vleuten (Paesi Bassi), pronta a ripetersi dopo la memorabile tripletta conquistata vincendo Giro, Tour e Vuelta. Senza dimenticare che la “cannibale” è la campionessa olimpica delle prove contro il tempo. A puntare al podio saranno anche Grace Brown (Australia), che avrà gli occhi addosso di tutto il pubblico di casa, Leah Thomas (Stati Uniti), Riejanne Markus (Paesi Bassi).

Attenzione anche alla battaglia per il titolo Under 23, che verrà assegnato nella stessa gara. La favorita è la campionessa europea della categoria in carica Shirin van Anrooij (Paesi Bassi). Proveranno ad insidiarla Vittoria Guazzini (Italia), arrivata undici secondi dietro l’olandese agli Europei, e Marie Le Net (Francia), terza in quella gara.

Dove guardare la prova a cronometro maschile e femminile dei Mondiali Wollongong 2022

Sarà possibile seguire in diretta televisiva la prova a cronometro femminile degli Mondiali Wollongong 2022 su Rai Sport e Eurosport dalle ore 1:35. La prova maschile sarà in diretta su Rai 2 e Eurosport dalle ore 5:35. In streaming su Rai Play, Discovery+, GCN+, Dazn, Eurosport Player.