L’anno difficile di Moscon, il rientro si allontana: «Ho un’infiammazione batterica nel sangue»

Moscon
Gianni Moscon in una foto d'archivio alla Tirreno-Adriatico
Tempo di lettura: < 1 minuto

Il 2022, il primo anno in maglia Astana, Gianni Moscon non lo ricorderà certo con piacere. Dopo aver fatto tanta fatica nelle “sue” classiche del nord con ritiri alla E3, alla Gand e al Fiandre (non ha partecipato neppure alla Roubaix), il ventottenne trentino si è preso un periodo di riposo prima di rientrare al Tour de France. Purtroppo per lui però anche la corsa francese si è interrotta prematuramente nel corso dell’ottava tappa.

Ma cosa è successo quest’anno al nostro Moscon? Attraverso la Gazzetta, il corridore dell’Astana ha fatto sapere di aver avuto un’infiammazione batterica nel sangue, che ha provato a curare con antibiotici che rinforzassero le difese immunitarie. «Aspetto ora di aumentare progressivamente i carichi di lavoro e vedere come va. Poi a settembre ho in programma di ripetere le analisi per vedere se la situazione si è risolta».

Per questi motivi non è ancora dato sapere quando Gianni rientrerà alle corse.