Tour de France 2022 / TOURBillon, i corridori con più podi: il record è di Poulidor con 8

Tour de France
Raymond Poulidor in una foto d'archivio al Tour de France
Tempo di lettura: 2 minuti

TOURbillon è una rubrica di curiosità, cifre e statistiche sul Tour de France 2022, che vi farà compagnia ogni mattina fino al 24 luglio, giorno in cui terminerà la corsa francese. Chi ha vinto più volte la maglia a pois? Qual è la fuga solitaria più lunga della storia? Quali sono i numeri della carovana pubblicitaria? Tutto questo e molto altro lo troverete in TOURbillon.


In questa nuova puntata di #tourbillon non ci occupiamo di conoscere i nomi dei corridori che nella storia hanno vinto il maggior numero di volte, ma andiamo a scoprire chi, nel corso della Grande Boucle, ha conquistato in carriera il maggior numero di podi; non il ciclista più vincente ma comunque un grande atleta che, risultando il primatista di questa speciale classifica, ha dimostrato grande costanza ed una carriera corsa agli altissimi livelli del ciclismo mondiale.

Raymond Poulidor, la storia dell’eterno secondo

Raymond Poulidor è stato un corridore francese considerato un fuoriclasse che, paradossalmente, è più noto per ciò che non ha vinto. Nonno di Van der Poel, è stato forse il corridore più amato dai Francesi. Durante la sua carriera quasi ventennale, riuscì a conquistare la vittoria di competizioni importanti soltanto sporadicamente. In carriera infatti, tra i grandi giri, vinse soltanto una volta la Vuelta, mentre nelle sue 14 partecipazioni al Tour de France in carriera non riuscì mai a vincerlo.

Poulidor, vincitore di sette tappe nella Grande Boucle, concluse per ben tre volte al secondo posto e in cinqueoccasioni arrivò terzo. Dati alla mano, con otto podi del Tour risulta il corridore che nella storia ci è salito più volte, anche se mai salì sul gradino più alto. 

Una curiosità? Dal primo podio al Tour de France del corridore francese nel 1962 all’ultimo ottenuto nel 1976 all’età di 40 anni sono trascorsi ben 14 anni, un record!

Nonostante una carriera trascorsa sempre ai massimi livelli ottenendo i migliori piazzamenti della più prestigiosa competizione ciclistica al mondo – in 14 partecipazioni 8 podi e 11 volte nei primi 10 – Poulidor in carriera non indossò la maglia gialla nemmeno in un’occasione; il rammarico più grande quello del Tour del 1964, il migliore per il francese, in cui fu preceduto da Jacques Anquetil per soli 55’’.