TOUR DE FRANCE / Cattaneo e Mozzato i nostri top: il bilancio della prima settimana

Mattia Cattaneo premiato con il numero rosso di super combattivo dell'ottava tappa del Tour (foto: A.S.O./Pauline Ballet)
Tempo di lettura: 2 minuti

Italia sì, Italia no. Italia nì! Elio e le Storie Tese ci danno l’assist per mettere sotto i raggi X i migliori corridori italiani al Tour de France dopo le prime nove giornate di corsa. Italia nì, come un piatto di pasta un po’ scotta che lascia il palato insoddisfatto o un viaggio da cui ci si aspetta piacevoli sorprese ma che come inizio ha rasentato la calma piatta. Con tre eccezioni: tre ragazzi che meritano un’analisi approfondita per il grande impegno che hanno messo finora sulle strade della Grande Boucle e che garantiranno sicuramente anche per quanto resta da percorrere: Mattia Cattaneo, Alberto Dainese e Luca Mozzato. Combattivi, lottatori, protagonisti in evidenza contro i giganti. Con la speranza di tornare a vincere una tappa: l’ultimo hurrà di un nostro campione, risale al 27 luglio 2019 nel nome di Vincenzo Nibali, a Val Thorens.

Tour de France, la prima settimana degli italiani: Mattia Cattaneo il combattivo, Luca Mozzato e Alberto Dainese giovani che sgomitano tra i big

I 186.3 chilometri da Dole a Losanna sono stati quelli dove il nostro tricolore si è messo più in evidenza: Mattia Cattaneo della Quick Step Alphavinyl in fuga nell’ottava tappa in compagnia di Fred Wright (Bahrain-Victorious) e Frederik Frison (Lotto Soudal). Azione che poi ha garantito a Cattaneo il premio di Super Combattivo di giornata con il prestigioso numero 1 rosso. Passando a Luca Mozzato e Alberto Dainese, due giovani sprinter della B&B Hotels-KTM e del Team DSM, il 24enne di Arzignano (Vicenza), ha piazzato tre ottime Top Ten nella seconda tappa con arrivo a Nyborg (nono), sesto a Calais e poi decimo nella frazione del pavé.

Alberto Dainese, invece, ha messo il suo nome a referto una volta nella Top Ten (terza tappa) e due a ridosso dei migliori dieci: undicesimo a Calais e stessa posizione ad Arenberg. Non resta che attendere fiduciosi il prosieguo del Tour de France e sperare che l’Italia torni a vincere una tappa.

La classifica generale degli italiani dopo le prime nove tappe: Caruso il migliore

1417▲3 CARUSO DamianoBahrain – Victorious3:40
5049▼1 BETTIOL AlbertoEF Education-EasyPost35:10
5241▼11 PASQUALON AndreaIntermarché – Wanty – Gobert Matériaux37:22
6071▲11 VELASCO SimoneAstana Qazaqstan Team40:35
7134▼37 CATTANEO MattiaQuick-Step Alpha Vinyl Team44:14
7867▼11 SBARAGLI KristianAlpecin-Deceuninck46:46
102121▲19 FELLINE FabioAstana Qazaqstan Team56:35
115105▼10 MOZZATO LucaB&B Hotels – KTM1:01:47
123138▲15 GANNA FilippoINEOS Grenadiers1:05:05
147150▲3 CICCONE GiulioTrek – Segafredo1:15:22
149152▲3 DAINESE AlbertoTeam DSM1:18:34
156154▼2 BAGIOLI AndreaQuick-Step Alpha Vinyl Team1:26:20