Nizzolo: «Ho sbagliato a partire dall’ultima posizione, ma Van Aert era più forte»

Nizzolo
Giacomo Nizzolo in azione alla Milano-Sanremo 2021.
Tempo di lettura: < 1 minuto

Per Giacomo Nizzolo quello di ieri alla Gand-Wevelgem è un podio davvero molto importante. Certo, vincere una grande classica del Nord avrebbe significato aggiungere nel palmarès una corsa di livello assoluto, ma perdere da questo Wout Van Aert ci può decisamente stare. Il campione italiano ed europeo può dunque guardare ai prossimi appuntamenti con positività.

«Van Aert è stato il più forte, è un grande campione e ha meritato la vittoria. Sono molto soddisfatto della mia prestazione, non credevo di poter resistere sui muri in pavé più impegnativi. Stavo bene e mi sono giocato la vittoria, certo forse tornando indietro rifarei la volata in tutt’altra maniera…»

Già, forse Nizzolo poteva impostare la volata in altra maniera. Si è sfilato e ha deciso di non prendere le ruote degli avversari, partendo dall’ultima posizione, una scelta che in molti hanno criticato.

«Inizialmente ho pensato di posizionarmi in terza posizione, attaccandomi alle ruote di Van Aert. Il vento era favorevole così ho pensato che da dietro potevo venire su ancora più forte. Ho guardato gli avversari e mi sono messo in ultima posizione. Non credo sia stata una decisione giusta».

Ora Nizzolo continuerà la sua campagna del Nord alla Dwars door Vlaanderen di mercoledì, prima di tornare (manca dal 2011) al Giro delle Fiandre.