Milano-Sanremo, tutti i segreti della Trek Madone SLR, la bici del vincitore Stuyven (VIDEO)

Vittoria inaspettata e quindi ancor più bella ed emozionante per il ventottenne belga di Lovanio Jasper Stuyven sulla sua Trek Madone SLR 9: una bicicletta pensata per i passisti dotati di gambe esplosive in grado di generare più watt di una centrale elettrica. Grazie al suo telaio, realizzato tramite il brevetto Trek OCLV, questa bici è in grado di fendere l’aria con un bassissimo impatto aerodinamico mantenendo al contempo una incredibile rigidità torsionale, caratteristiche necessarie per portare il mezzo a tutta velocità senza perdere nemmeno un watt. Per fare tutto ciò si è dovuto sacrificare leggermente la leggerezza (poco più di 8kg) che come sappiamo ha poca importanza per le bici pensate per i velocisti.

Carro posteriore innestato direttamente sul tubo orizzontale e disaccoppiatore Isospeed rendono la Madone SLR unica nel suo genere, regalando al ciclista anche il giusto comfort per affrontare centinaia di kilometri.

L’allestimento è degno di una bici di altissima gamma tutto marchiato Bontrager (marchio interno di Trek) dalle ruote Aeolus XXX 6, al cockpit Madone Aero, ai portaborraccia, al reggisella, alla sella e per finire al nastro manubrio. La trasmissione è affidata al produttore americano SRAM con il gruppo completo eTap AXS 12 velocità con freni a disco idraulici, mentre le coperture sono le italianissime Pirelli Pzero.