Colnaghi sospeso per positività a un controllo antidoping

luca colnaghi zalf giro u23 tappa2
Luca Colnaghi (Zalf) vince a Riccione la seconda tappa del Giro U23. (foto: twitter/girou23)

Dopo un grande Giro Under 23 chiuso con due successi di tappa, Luca Colnaghi, talentuoso classe ’99 della provincia di Lecco e attualmente in forza alla Zalf Euromobil Fior, è stato sospeso in via cautelare dalla sua squadra per una positività ad alcune sostanze contenute in un integratore.

Questo il comunicato della Zalf Euromobil Fior:

Nado Italia ha comunicato in data odierna che, a seguito di un controllo antidoping effettuato al termine del Campionato Italiano Under 23 disputato lo scorso 13 settembre a Zola Predosa (Bo), all’atleta Luca Colnaghi è stata riscontrata la positività alle seguenti sostanze: andarina, ostarina e suo metabolita.

Si tratta di sostanze contenute in un integratore alimentare a base di chetoni regolarmente in commercio su internet e del tutto lecito, assunto dall’atleta autonomamente e in assoluta buona fede. Le sostanze contestate da Nado Italia, infatti, sono contenute all’interno dell’integratore e non risultano esplicitate nei documenti illustrativi che accompagnano il prodotto per cui sarebbero state assunte in maniera inconsapevole dal ragazzo.

Preso atto di questi elementi, pur confidando nella totale trasparenza dell’operato del proprio atleta, la società, totalmente estranea alla vicenda, in conformità alla decisione della prima sezione del TNA ha provveduto a sospendere in via cautelare il corridore affinchè possa dimostrare con assoluta serenità la propria buona fede“.

Luca Colnaghi era ancora in corsa per il Prestigio Bicisport. La challenge a questo punto andrà ad appannaggio di Kevin Colleoni.