Felline sull’Astana: «Perdite gravi, ma il capitano è Fuglsang ed è ancora in corsa. Io? Sto molto bene»

Tempo di lettura: < 1 minuti

La caduta e il conseguente ritiro di Miguel Angel Lopez nella prima tappa. Ieri, seconda frazione e altro ritiro: parliamo ovviamente del russo Vlasov, che ha dovuto lasciare la corsa rosa per dei dolori allo stomaco. Il capitano Jakob Fuglsang ha perso due pedine importanti, è vero, ma a sentire Fabio Felline non certo l’ottimismo. Nel team Astana l’avventura del Giro d’italia prosegue con fiducia e si spera che già oggi, con l’arrivo in salita sulle rampe dell’Etna, possa essere una tappa più fortunata…