Antonio Tajani: «Il Giro d’Italia diventa ambasciatore dello Sport nel mondo. Il Governo lo sosterrà con tutte le forze» (VIDEO)

Tempo di lettura: < 1 minuto

Nella splendida cornice del Palazzo della Farnesina di Roma, nella sala dei mosaici della sede del Ministero degli Esteri, è stato presentato il 107esimo Giro d’Italia con una tavola rotonda che ha visto anche la partecipazione di Urbano Cairo, presidente Rcs e il ministro degli Affari Esteri, nonché vice presidente del Consiglio, Antonio Tajani.

«Il Giro merita attenzione e il pieno sostegno da parte di tutti noi e sono molto contento perché il Governo e le Istituzioni stanno appoggiando sempre di più questo evento straordinario anche perché il Giro, non dimentichiamocelo, genera numeri incredibili che sono un traino fortissimo in termini economici e di turismo», ha ricordato Cairo davanti al ministro Tajani che ha fatto gli onori di casa.

Duecento Paesi collegati, nove milioni di persone sulle strade nelle tre settimana di gara, 700 milioni di spettatori incollati alla televisione e ancora numeri in crescita anche per quanto riguarda l’area social: la sfida rosa, che salperà per la quarta volta nella sua storia dal Piemonte, sta già scaldando i motori e lo stesso Tajani ha ribadito l’importanza di un evento che merita tutto il sostegno possibile.

«Premesso che il Governo deve promuovere lo Sport dal punto di vista formativo dei nostri ragazzi, il Giro d’Italia è un volano eccellente per incentivare il turismo perché il ciclismo come sport di strada permette di conoscere ogni angolo del nostro Paese. E poi, sostenere il Giro vuol dire sostenere e spingere il made in Italy, le nostre eccellenze, i nostri prodotti affinché possano essere conosciuti e sempre più apprezzati», ha ribadito il ministro prima di insignire il Giro d’Italia del titolo di Ambasciatore dello Sport nel mondo.

Ma ora premi play e guarda l’intervista realizzata con il ministro degli esteri Antonio Tajani.