MONDIALE 2023 / Busatto: «Io capitano con Buratti e De Pretto, occhio a Gelders»

Busatto
Francesco Busatto alla partenza della prova in linea U23 del Mondiale di Glasgow 2023
Tempo di lettura: < 1 minuto

Un anno fa, non senza polemiche, Francesco Busatto veniva nominato riserva azzurra. Oggi, invece, parte coi gradi di capitano della nazionale di Marino Amadori.

«Ma non si corre per me, sarebbe assurdo puntare tutto su un solo corridore, visto il percorso tortuoso e bagnato».

Chi saranno gli altri capitani?

«Buratti e De Pretto. C’è chi si muoverà da lontano e chi, invece, aspetterà il finale».

Hai visto il percorso? Ti piace?

«Purtroppo no, soltanto un paio di strappi, ma ovviamente l’ho seguito in televisione. Credo che sarà fondamentale centellinare le energie, seguire il più possibile e poi scattare al momento giusto».

Lamperti ha detto che marcherà te.

«E noi marcheremo lui, anzi, se possibile proveremo a staccarlo. Il favorito assoluto è Nys del Belgio, ma a me preoccupa anche il suo connazionale Gelders: è un abile finisseur, un maestro dei colpi di mano, se guadagna secondi è dura riprenderlo».

Vediamo Belletta riscaldarsi sui rulli: partirà davanti?

«L’idea è quella, con Milesi e Romele battitori liberi. Io credo che alla fine verrà fuori una volata a ranghi ristretti, ci vuole una gran gamba per staccare tutti gli altri. Comunque da un anno fa a questa a parte sono cambiate tante cose, io sono cresciuto e maturato e non ho problemi, oggi, ad assumermi le mie responsabilità».