VUELTA A SAN JUAN / Attesi 40 gradi in Argentina, Remco parte il 10 per abituarsi al clima

Evenepoel
Remco Evenepoel in allenamento con la nuova maglia iridata (foto: Wout Beel)
Tempo di lettura: 2 minuti

Tra meno di tre settimane, corridori come Remco Evenepoel, Egan Bernal, Peter Sagan e Filippo Ganna faranno il loro debutto stagionale in Argentina, alla Vuelta a San Juan (22-29 gennaio). L’ultima edizione della corsa a tappe argentina si è svolta nel 2020: vinse Evenepoel, che aveva appena compiuto 20 anni, e sorpresa il mondo. Dopo tre anni torna, avendo appena vinto la Vuelta e in maglia iridata.

Gaviria
Fernando Gaviria vince la tappa conclusiva della Vuelta a San Juan 2020

Questa volta però in Argentina non ci sono chilometri a cronometro nel percorso. La tappa di apertura passa per San Juan ed è adatta ai velocisti. Il gruppo quindi viaggia attraverso la catena montuosa media, dopodiché molto probabilmente ci sarà un altro sprint il terzo giorno. Nella quarta tappa sarà il turno degli scalatori. A metà della corsa si sale infatti all‘Alto de la Virgen de Andacollo, con una vetta a 2219 metri. Il quinto giorno è riposo, e dovrebbe preparare i corridori per la tappa regina. Negli oltre 173 chilometri del tappone il gruppo percorrerà diverse salite per finire sul mostruoso Alto del Colorado: 18,9 chilometri, a una pendenza media del 4,4% fino a raggiungere un’altitudine di ben 2.624 metri.

Il gruppo sul percorso della Vuelta a San Juan 2020 (foto: Vuelta a San Juan)

Per dire: il tetto del Tour sarà a ‘soli’ 2.304 metri. La vittoria assoluta sarà molto probabilmente decisa qui, poiché le successive due tappe sono di nuovo piatte. Remco potrebbe essere il favorito per la vittoria assoluta, ma il percorso è più adatto a scalatori puri come i colombiani Egan Bernal e Sergio Higuita.
Anche il clima nel Paese sudamericano è tutt’altro che uno scherzo al momento. A San Juan la temperatura salirà a 40 gradi nei prossimi giorni! Anche Evenepoel ha dimostrato in passato che il caldo è una trappola per lui. Il campione belga ha perso 2’12” nell’ultimo Giro di Svizzera perché ha detto di essersi stancato per il caldo. Per prepararsi in modo ottimale e acclimatarsi meglio, Remco volerà in Argentina il 10 gennaio. Quattro giorni dopo tornerà al suo primo amore, il calcio: lo hanno infatti chiamato a dare il calcio d’inizio di una partita dei campioni argentini del Boca Juniors.