Ciclomercato, colpo della BikeExchange-Jayco: ingaggiato Felix Engelhardt, il campione europeo U23

Felix Engelhardt, in maglia Tirol KTM Cycling Team, nella prima tappa del Tour of the Alps 2021 (foto: Joseph Vaishar)
Tempo di lettura: 2 minuti

Dopo l’acquisto di Filippo Zana, la BikeExchange-Jayco si è accaparrata un altro giovane talento di valore. Si tratta di Felix Engelhardt, tedesco, classe 2000, proveniente dal Tirol KTM Cycling Team, che ha firmato un biennale con la squadra australiana. Engelhardt si è guadagnato il salto nel professionismo e nel World Tour dopo aver conquistato risultati importanti nelle corse di un giorno e nelle corse a tappe. In questa stagione ha infatti vinto la prova in linea degli Europei U23 in Portogallo, dopo aver attirato le attenzioni al Giro d’Italia della categoria. Sulle strade della Corsa Rosa ha concluso sesto nella classifica generale, primo tra gli atleti che non facevano parte di una formazione di sviluppo del WorldTour.

Tra i risultati del tedesco spicca anche un decimo posto al Trofeo Matteotti dello scorso anno, sintomo della capacità di sapersi già muovere in gruppo tra i pro’. Brent Copeland, general manager della BikeExchange, ha commentato così il nuovo acquisto: «Con Felix crediamo di aver trovato un grande talento e un top rider per il futuro. È giovane ma ha già dimostrato molta maturità e che può competere e vincere ai massimi livelli. Ha molto da imparare e siamo motivati ad aiutarlo nel suo percorso di crescita. Abbiamo molti ragazzi esperti da cui può imparare ed è sempre emozionante portare nella squadra giovani talenti con un grande potenziale. I prossimi saranno un paio d’anni importanti per la nostra squadra e siamo lieti di accogliere un corridore come Felix».

Queste sono invece le parole di Engelhardt, entusiasmo alle stelle per lui. «Per me, entrare a far parte del Team BikeExchange-Jayco è un sogno che si avvera. Da quando ho iniziato a pedalare ho sempre ammirato la squadra, soprattutto per la sua fantastica atmosfera, e questo è ciò che mi ha convinto a unirmi. Il suo modo di lavorare è ai massimi livelli ed è uno dei top team, ma c’è anche un grande spirito di squadra e mi sono subito sentito il benvenuto. Per i prossimi due anni il mio obiettivo è migliorare ulteriormente, ma anche imparare dai ragazzi più esperti per trovare la mia strada nel WorldTour e supportare la squadra nel miglior modo possibile».