Van Aert sarà alla Roubaix! Il team: «Il cuore è a posto, ma non arriva con la forma migliore»

Wout Van Aert, a inizio stagione sulle strade della Parigi-Nizza (foto: A.S.O./Alex Broadway)
Tempo di lettura: 2 minuti

Ormai è ufficiale, Wout Van Aert sarà al via della prossima Parigi-Roubaix. Sciolti i dubbi quindi sulla condizione fisica del belga della Jumbo-Visma. È pronto, anche se con una condizione non ottimale non sarà certo facile correre per vincere.

Il campione nazionale belga, costretto a rinunciare al Fiandre e all’Amstel per la positività al Covid, è tornato ad allenarsi, ma fino a ieri non era certa la sua partecipazione all’Inferno del Nord.

Van Aert è tornato dagli. allenamenti in Spagna e la Jumbo-Visma ha dato il suo via libera.

Certa la sua presenza anche alla Liegi-Bastogne-Liegi, in programma il 24 aprile.

I convocati della Jumbo-Visma per la Parigi-Roubaix: c’è Wout Van Aert

Wout van Aert

Mike Teunissen

Nathan Van Hooydonck

Edoardo Affini

Christophe Laporte

Mick van Dijke

Timo Rosen

Le dichiarazioni di Merijn Zeeman

La partecipazione di Van Aert alla Parigi-Roubaix è stata una decisione molto ponderata. “Dopo un’infezione da Covid, siamo estremamente attenti alla salute dei nostri ciclisti“, afferma Merijn Zeeman. “Lo staff medico ha un ruolo importante in questo ed è determinante per salvaguardare i nostri atleti. Wout lo abbiamo seguito molto da vicino insieme. Un medico ha visitato Wout per quattro giorni per monitorare le risposte del suo fisico allo sforzo degli allenamenti. Ha anche svolto esami molto approfonditi prima di riprendere la preparazione. All’inizio di questa settimana, lo staff medico ha dato il via libera: può fare sforzi ai massimi livelli sportivi“.

Van Aert è stato poi controllato anche durante e dopo l’allenamento, come spiega il direttore sportivo del Team Jumbo-Visma. “Tra l’altro, è stato verificato anche il cuore di Wout. La sua salute è completamente a posto. Ma dopo una settimana di isolamento, ovviamente, la forma migliore non è più possibile. La rincorsa ideale alla Roubaix è fallita. Gli manca anche la ricognizione di giovedì e tutto sommato questa è tutt’altro che una preparazione ideale. Ciò non toglie che un corridore come Wout possa ancora avere un ruolo importante, ad esempio nel supportare Christophe Laporte, Mike Teunissen o Nathan Van Hooydonck”.