Giro di Lombardia 2021 / Colnago V3RS di Tadej Pogacar, i rim brake e tutti i dettagli della bici regina della Classica (VIDEO)

Tempo di lettura: 2 minuti

Rim brake sì, rim brake no. Questo è il dilemma. Di dubbi amletici su come agire o meno sui freni e su quale sia la scelta migliore da effettuare, non sembra averne Tadej Pogacar. E i risultati parlano chiaro. Alla fine si pedala sempre con la forza del cuore e delle gambe, ma l’opzione dei freni classici per il Giro di Lombardia sulla sua Colnago V3RS, si è rivelata una mossa vincente, nel meraviglioso puzzle trionfale realizzato dal campione sloveno dell’UAE Team Emirates. Scopriamo tutti i dettagli sul canale YouTube di Bicisport nel focus tecnico della prima serata di oggi.

La Colnago V3RS di Tadej Pogacar, con rim brake al Giro di Lombardia

Tanti appassionati, vedendolo sfrecciare sulle strade del Giro di Lombardia, hanno osservato anche la sua bici e il punto di domanda comune ai più è stato sicuramente questo: nell’era dei freni a disco, si vince ancora con i cari, vecchi e intramontabili rim brake. Ah però! C’è da dire, a onor del vero, che il Pogadattilo vola anche con i freni a disco: perché, per esempio, alla Tre Valli Varesine del 5 ottobre 2021, ha corso proprio con i freni di ultima e più recente tecnologia. Quindi non ha una forma mentis univoca, ma ha la capacità di saper scegliere, insieme al suo validissimo staff tecnico, quale sia la strategia di assetto migliore in base alle diverse situazioni delle singole gare.

Pensate: tra la bicicletta con i freni a disco e quella senza freni a disco, la differenza è di 300 grammi. 300 grammi, che quando ti chiami Tadej Pogacar e curi il minimo dettaglio, sai che possono contare in salita. Ma adesso concentriamoci e guardiamo l’approfondimento tecnico sul canale YouTube di Bicisport e cliccate sulla campanellina per iscrivervi e continuare a seguire la Casa del Grande Ciclismo!