EUROPEI 2021 / Prova in linea donne Elite: Van Dijk in trionfo! Sesta Cavalli

Ellen Van Dijk in trionfo al Campionato Europeo 2021 di Trento.
Tempo di lettura: 5 minuti

Trionfo incredibile di Ellen Van Dijk a Trento! L’olandese è campionessa europea dopo oltre cinquantacinque chilometri di fuga. Una prestazione incredibile che le regala un titolo ambitissimo.

Seconda posizione per la tedesca Liane Lippert che anticipa al traguardo la lituana Leleyvite. Sesta posizione per la nostra Marta Cavalli.

Ultimo chilometro.

17.21 (-2,2 km): Nel gruppetto inseguitore si studiano e arrivano quasi a fermarsi, favorendo così la Van Dijk che arriva ad un minuto di vantaggio.

17.15 (-8 km): Parte la bagarre nel gruppetto inseguitore, la prima a scattare è la svizzera Marlen Reusser. Il vantaggio della Van Dijk scende a venti secondi, la Cavalli è a ruota nel gruppetto inseguitore.

17.10 (-10.2 km): Il vantaggio della Van Dijk sfiora i 50 secondi, la Longo Borghini si defila dal gruppetto inseguitore che ha tirato per vari chilometri per la Cavalli.

17.02 (-14 km): Oltre 45 i secondi di vantaggio della Van Dijk. Longo Borghini si incarica dell’inseguimento per la Cavalli. Nel loro gruppetto ci sono ben 7 atlete.

16.58 (-16 km): 33″ di vantaggio sul gruppetto inseguitore delle due azzurre.

16.53 (-21 km): Contrattacco Lippert. Sono in sette all’inseguimento, tra cui Longo Borghini e Cavalli. Van Dijk continua ad aumentare il suo vantaggio

16.49 (-23 km): Nuovo allungo della Van Dijk. Non regge la Paladin, va da sola l’olandese

16.42 (-26 km): Prova ad allungare la Van Dijk! Risponde la Paladin.

16.40 (-28 km): Rimonta il gruppo. 43″ il ritardo in questa fase della corsa.

16.35 (-31 km): Superiore al minuto il ritardo del gruppo. Si spostano finalmente le olandesi, che come sempre peccano in tatticismo. Ora l’inseguimento è a carico delle tedesche

16.29 (-35 km): Van Dijk e Paladin continuano a collaborare, ma il gruppo tirato dalle olandesi sta recuperando. 30″ il ritardo.

16.20 (-39 km): Il vantaggio in questa fase della corsa è di 47″. L’Olanda, pur avendo la Van Dijk davanti, sta tirando il gruppo principale a forti velocità.

16.15 (-42 km): Gran caldo sul percorso degli Europei 2021. Molte atlete, tra cui la favoritissima Marianne Vos, stanno patendo le alte temperature e si stanno staccando dal gruppo principale.

Seconda ora di corsa!

16.15 (-43 km): Le tre viaggino con un vantaggio di circa 45″ sul gruppo principale guidato dal Belgio.

16.12 (-46 km): Ora sono solo in tre davanti: Van Dijk, Kasper e Paladin!

16.00 (-52 km): Le quattro di testa hanno un vantaggio di 18″ sul primo gruppo inseguitore formato da Oyarbide (Spa) e Lach (Pol) e 35″ sul gruppo principale.

15.54 (-57 km): Van Dijk (Ola), Kasper (Ger), Paladin (Ita) e Biannic (Fra) provano ad evadere dal gruppo.

15.49 (-60 km): Gruppo nuovamente compatto.

15.40 (-64 km): La Duval ha 16″ di vantaggio sul gruppo condotto dalla Germania.

15.35 (-67 km): Si rilancia un’altra atleta francese. E’ Eugenie Duval!

Europei 2021

15.29 (-71 km): Gruppo compatto, ma velocità abbastanza regolari. Le italiane sono presenti in testa al gruppo.

15.22 (-75 km): Ripresa la Cordon-Ragot

15.16 (-78 km): Prova ad andare da sola Audrey Cordon-Ragot (Francia)!

Elisa Balsamo sarà una delle protagoniste di oggi? Sentiamo le sue parole prima del via.

Prima ora di corsa agli Europei 2021!

Europei 2021

15.07 (-85 km): La Francia prova a mandare una ragazza in fuga, ma viene subito ripresa dalle avversarie. Gruppo compatto.

15.02 (-88 km): Andatura regolare in testa al gruppo. Germania, Belgio, Olanda e Italia le nazionali più attive in questa fase della corsa.

14.54 (-92 km): Il gruppo inizia piano piano a ridursi di numero.

14.47 (-97 km): Ancora la Germania guida le operazioni in un gruppo compatto. Le italiane ben presenti nelle prime posizioni.

Ascolta l’audio di Marta Cavalli prima del via!

14.35: Ripartite! Subito la Germania in testa al gruppo.

14.26: Corsa fermata per il passaggio di un’ambulanza. Una spettatrice si è sentita male per il forte caldo e ha bisogno di soccorsi.

Elisa Longo Borghini motivatissima prima della partenza della prova in linea donne Elite

14.20: VIA! VIA! VIA!

Europei 2021

14.15: Partite! Le atlete si dirigono verso il chilometro zero.

14.10: Ci siamo, le atlete sono schierate in piazza Duomo.

14.00: Pochi minuti al via della prova in linea Elite!

Si è acceso lo spettacolo delle gare in linea agli Europei 2021 e quibicisport.it è in pole position per portarvi nel vivo della rassegna continentale di Trento. Ed ecco puntuale l’invito per seguire in diretta, minuto per minuto, la sfida femminile al titolo di regina d’Europa. Seguite su quibicisport il live della corsa che scatterà alle ore 14.15. Vi aspettiamo, siete tutti invitati. E ricordate: nella nostra grande casa del ciclismo, più siamo, meglio stiamo!!! Tutti a bordo!

Europei 2021: il percorso della gara in linea Donne Elite

Il percorso della prova in linea Donne Elite agli Europei 2021 di ciclismo su strada in programma a Trento. A differenza della prova maschile, la corsa femminile di 107,2 km si disputerà interamente nel circuito cittadino da ripetere 8 volte. Il tracciato di Trento misura 13,2 km e sarà il teatro di tutte le corse in linea: dal punto di vista altimetrico il punto focale sarà la salita di Povo, 3,6 km alla media del 4,7% che con il passare dei giri potrebbe creare una certa selezione. La discesa seguente porterà la corsa in Piazza Vicenza, dove iniziano gli ultimi 4 km pianeggianti fino all’arrivo in Piazza Duomo.

Le favorite

La campionessa in carica Annemiek Van Vleuten cercherà il bis, al termine di una stagione che l’ha vista trionfare praticamente ovunque, tra cui anche alla Challenge by la Vuelta chiusa pochi giorni fa.

Marianne Vos ha invece vinto questo titolo nel 2017 e viene da una settimana proficua al Simac Ladies Tour, dove si è imposta in ben 3 frazioni mentre la più giovane delle tre ovvero Demi Vollering viene da una stagione dove ha impressionato più volte vincendo sia alla Liegi che alla Course by le Tour. Oltre a loro attenzione anche a Chantal Van Den Broek-Blaak, ma per forza di cose qualcuno di loro dovrà mettere da parte le ambizioni personali per la squadra. L’Italia è la seconda squadra più attrezzata, con Elisa Longo Borghini che sarà il capitano. A fine agosto si è imposta al GP di Plouay e anche in Spagna ha dimostrato un’ottima condizione, per questa occasione sarà supportata da Elisa Balsamo e Marta Cavalli.

Per quanto riguarda le altre nazioni che possono ambire alle medaglie le ragazze più pericolose saranno la polacca Katarzyna Niewiadoma, la belga Lotte Kopecky e la tedesca Lisa Brennauer.