GIRO D’ITALIA U23 / 8ª tappa: si sale ancora verso Andalo. Tutti contro Ayuso

Giro d'Italia U23
Ottava tappa del Giro d'Italia U23 con arrivo in salita ad Andalo.
Tempo di lettura: 2 minuti

Il Giro d’Italia U23 entra nella sua fase finale. Dopo sette giorni di gara, letteralmente dominati dal giovane talento spagnolo Juan Ayuso, anche oggi i corridori dovranno fare i conti con una tappa molto impegnativa. Il dislivello totale è di “soli” 2.300 metri, ma attenzione perché le insidie sono dietro ogni angolo.

Si parte subito forte con la lunga ascesa del Passo del Tonale (versante di Edolo), dove qualche coraggioso potrebbe già tentare un’azione. Sarà molto difficile in queste fasi di corsa e con soli quattro compagni di squadra controllare i fuggitivi.

Una discesa di quasi 70 chilometri porterà ai piedi del secondo e ultimo Gran Premio della Montagna di giornata, quello di Andalo. E’ su queste rampe che gli uomini di classifica si daranno battaglia per provare a riavvicinarsi alla maglia rosa.

I favoriti della 7ª tappa del Giro d’Italia U23

Questi primi due terzi di Giro d’Italia U23 ci hanno ben spiegato come Juan Ayuso sia totalmente di un’altra categoria. Non a caso la sua permanenza alla Colpack-Ballan è solo di passaggio prima del grande salto nel WorldTour con la maglia della UAE Team Emirates.

Il corridore spagnolo dovrà comunque vedersela con alcuni corridori che faranno di tutto per dare uno scossone alla sua leadership: su tutti il belga Henri Vandenaabele (Team DSM Development). Attenzione anche alla Trinity Racing, che con Thomas Gloag e Ben Healy può contare su due uomini in classifica generale, e ai due fratelli Johannessen della Uno-X Dare Development.

Tra gli italiani da tenere sott’occhio Alessandro Verre della Colpack-Ballan ed Edoardo Zambanini della Zalf Euromobil Desirèe Fior.