Kruijswijk si candida per il Tour: «Roglic capitano, ma io voglio fare bene»

Steven Kruijswijk in azione alla Parigi-Nizza 2021 (A.S.O./Fabien Boukla)
Tempo di lettura: < 1 minuto

La Jumbo-Visma guarda con fiducia al Tour de France. Le speranze sono riposte in Primoz Roglic, desideroso di vendicare la sconfitta dell’anno scorso, quando venne rimontato e superato a cronometro, nella penultima tappa, da Tadej Pogacar. Lo sloveno non sarà l’unico nome grosso della squadra olandese. Anche Steven Kruijswijk spera di poter ottenere grandi risultati.

Protagonista

L’olandese si è raccontato al Telegraaf alla vigilia della partenza per il Giro del Delfinato: «Spero di poter competere con gli altri grandi nomi presenti qui, anche se non ho ancora il picco di forma di cui avrò bisogno al Tour o alla Vuelta. Sono qui per continuare a migliorare. Il mio livello è buono, ma non ancora il top della condizione. Ci sono salite dure negli ultimi due giorni e io voglio restare tra i migliori dieci. Credo di aver bisogno ora di quel tipo di sforzo, per arrivare al top al Tour de France. Questa è una cosa in cui sono molto bravo, raggiungere il picco di forma per un’occasione speciale. Primoz Roglic sarà il capitano al Tour, ma anche io voglio fare bene. Può essere soltanto una cosa buona per il team avere più carte da giocare contro Pogacar e contro il blocco della Ineos».