Comunitat Valenciana le pagelle: Groupama da 10, Movistar tra demeriti e sfortuna

Nonnez
La Groupama-FDJ in azione alla Milano-Sanremo.
Tempo di lettura: 2 minuti

Groupama 10 – Il team francese vince quattro delle cinque tappe in programma, ovvero gli arrivi in pianura e la cronometro. Il colpo di genio e da campione di Miles Scotson nella prima tappa è da incorniciare. L’australiano regala la maglia gialla al suo team, maglia che perdono solo in una tappa. La Groupama si presenta con l’onere e l’onore di gestire le volate e lo fa tramite la maestria e l’esperienza di Jacopo Guarnieri, uomo squadra imprescindibile.

Fortuna 0 – La dea bendata volta le spalle alla Movistar, che un po’ ci ha scherzato con lei, e alla fine ha perso. Il team spagnolo spreme tropo Nelson Oliveira nella terza tappa. Di conseguenza il portoghese non riesce a mantenere nella cronometro i 10″ di vantaggio che aveva su Kung. Se non fosse successo l’incredibile a Enric Mas avremmo parlato di strategia vincente, ma siccome “con i se e con i ma la storia non si fa”, la Movistar paga pegno e perde tutto.

Stefan Kung 9 – Lo svizzero, campione europeo a cronometro, resiste bene alla tappa con l’arrivo in salita non perdendo tanto tempo. Kung che poi fa valere il titolo ottenuto nelle prove contro il tempo e fa sua la Comunitat Valenciana proprio nella cronometro. Dobbiamo ammettere che il primato è dovuto anche alla fortuna, anche se come insegna un detto latino “Audentes fortuna iuvant”

Arnaud Demare 8 – Un voto in meno vista la concorrenza praticamente inesistente, fa quel che deve fare considerando che ha portato gli uomini migliori a disposizione. Deve ancora crescere di condizione ma la doppietta ottenuta, che lo porta a tre vittorie stagionali, gli dona il morale giusto per lavorare al meglio.

Enric Mas 7 – Lo spagnolo chiude terzo, questo vorrebbe dire bocciatura, ma come è arrivata questa terza posizione? Mas aveva fatto ciò che ci aspettava da lui. Nella tappa con l’unico arrivo in salita ha fatto la differenza ed ha conquistato la vetta della generale. Poi ci ha pensato la sfortuna nel suo caso, una foratura a 400 metri dalla fine della cronometro gli ha negato la gioia della vittoria. Enric era al filo dei secondi con Kung, questo suo incidente gli ha negato la possibilità di provarci fino in fondo. 7 di incoraggiamento, perchè Mas deve lavorare bene e prepararsi ai prossimi impegni con la consapevolezza della sua forza anche se i limiti ci sono e vanno collimati.