Carlos Betancur riparte dopo l’addio alla Movistar: torna a correre nella sua Colombia

Carlos Betancur saluta il pubblico al Tour Colombia 2020 (foto: Instagram/CarlosBetancur)
Tempo di lettura: < 1 minuto

Carlos Betancur, ritorno alle origini. Il 31enne di Ciudad Bolívar vivrà il suo secondo tempo nella terra natìa dopo aver dato l’ufficialità del suo addio alla Movistar che, in base a quest’altro esubero, conferma di voler proseguire nella politica dei giovani e della linea verde, come dichiarato anche da Eduard Prades per spiegare il suo mancato rinnovo.

Il “Ronca”, così viene soprannominato Carlos Betancur nel suo Paese, ha sottolineato che è deciso a continuare come professionista anche nel 2021. Dopo otto stagioni nel World Tour, tre all’Ag2R La Mondiale e cinque alla Movistar, sarebbe intenzionato a riavvicinarsi alla sua terra natale. Rumors dalla Colombia lo collocherebbero all’interno del roster di una di queste tre squadre: la EPM, la Equipo Orgullo Paisa o la Colombia Tierra de Atletas. Quest’ultima è la formazione patrocinata dal Ministero dello Sport della Colombia e, a quanto pare, sembra la più accreditata per il futuro dello scalatore colombiano.

Per quanto riguarda le aspettative che ruotano attorno a Betancur, nell’ambiente sudamericano si augurano che la vicinanza con i parenti e un ambiente più familiare gli consentiranno di ottenere buoni risultati. L’idea dei direttori sportivi della Colombia Tierra de Atletas è che sia lui il leader nelle gare più importanti del calendario insieme a Darwin Atapuma (32 anni), altro grande scalatore con esperienza nel World Tour.