Gasparotto: Imola 2020, il primo Mondiale. Convocato dalla Svizzera

Enrico Gasparotto debutta al Mondiale con la Svizzera
Enrico Gasparotto al suo primo Mondiale. Difenderà i colori della Svizzera (foto: Instagram/Enrico Gasparotto)
Tempo di lettura: < 1 minuto

Un Campionato del Mondo non guarda alla carta d’identità. A 38 anni puoi vincerlo se rispondi al nome di Alejandro Valverde. A 38 anni puoi realizzare il sogno di partecipare alla corsa più prestigiosa del pianeta se ti chiami Enrico Gasparotto. Il friulano, residente in Ticino da diversi anni, nel novembre del 2019 ha ottenuto la cittadinanza svizzera e domenica a Imola sarà per la prima volta protagonista di un Mondiale, in maglia rossocrociata.

Professionista dal 2005 con la Liquigas, Gasparotto attualmente corre per la NTT Pro Cycling (ex Team Dimension Data) e in carriera – tra i diversi successi – ha conquistato il titolo italiano nel 2005 e l’Amstel Gold Race con uno storico bis nel 2012 e nel 2016. Il miglior risultato degli ultimi due anni è stato il terzo posto alla Liegi Bastogne Liegi del 2018. Tra due giorni raggiunge lo zenit di un percorso infinito. Nel ciclismo quando si hanno cuore e gambe nulla è impossibile. Gasparotto è l’ennesima dimostrazione. Finestra mondiale, con Tokyo all’orizzonte.