Ercole Baldini, scontro tra figli e compagna sul patrimonio

Ercole Baldini, oro alle Olimpiadi di Melbourne nel 1956 e nei Campionati del Mondo di Reims nel 1958.
Tempo di lettura: < 1 minuto

Come riporta il Resto del Carlino di Forlì, la famiglia di Ercole Baldini, campionissimo del nostro ciclismo, è in tribunale.

C’è uno scontro molto acceso tra i figli del corridore e la nuova compagna Maria. La donna ha fatto ingresso nella vita di Baldini 10 anni fa, dopo che la morte della moglie Vanda.

I motivi del ricorso in tribunale

Le ingenti spese che in questi anni ha effettuato la compagna sono ritenute eccessive dai figli del campione. Si parla di centinaia di migliaia di euro che hanno portato Mino e Riziero a ricorrere in tribunale.

«Non si poteva andare avanti così – dice il figlio Mino –, ci siamo accorti che spendeva davvero tantissimo per quella donna. Noi siamo benestanti, d’accordo, non ricchissimi, abbiamo cercato noi figli e i suoi fratelli di metterlo in guardia, di farlo ravvedere, ma lui non ne ha voluto sapere, come fosse plagiato».

«Noi gli vogliamo bene, lo abbiamo sempre amato per le sue grandi doti umane ancor prima che per quanto ha fatto .– continua Mino – Ma per questa compagna non abbiamo potuto lasciarlo fare: era davvero a rischio il patrimonio famigliare».

La sentenza ha nominato un amministratore di sostegno per il suo patrimonio, un professionista che verifichi le spese di Baldini.