Bicisport di febbraio 2022

La precisa ricostruzione di Dario Corsi, dottore di ricerca in Metodologie Biochimiche e Farmaceutiche presso l’Università di Urbino, non lascia scampo: Marco Pantani non andava escluso dal Giro d’Italia del 1999, che stava letteralmente dominando. Quella mattina a Madonna di Campiglio sono stati commessi degli errori gravissimi: ecco quali.
Michele Bartoli fa le carte al 2022: Ayuso diventerà fortissimo, Alaphilippe già lo è e non deve snaturarsi per provare a vincere il Tour, Ganna deve correre da capitano nelle classiche e Fortunato può soltanto migliorare. E poi ancora Bennati, Ciccone, Moscon e un nome a sorpresa: Powless!
Al Giro tornerà invece Joao Almeida: occhio, vorrà vincerlo. Ma fin dove può arrivare il portoghese? Ce lo dice Baldato, suo direttore sportivo.
I primi grandi appuntamenti dell’anno ci diranno se l’intensa attività invernale del ciclocross ha fatto bene a Van Aert, Van der Poel e Pidcock. I quali, tuttavia, al Nord dovranno fare i conti con un Colbrelli in stato di grazia che punta dritto sulla Sanremo. Caruso, invece, sembra diretto al Tour. Sentite come scherzano i due amici nella nostra intervista doppia…
Mentre la stagione prende il via, nell’ombra Davide Cassani si muove per allestire una professional italiana di alto livello. Chi potrebbe coinvolgere? Sicuramente Trentin, forse anche Moscon.
Al gran ballo dei debuttanti si presentano anche Baroncini, Colnaghi, Verre, Zambanini, Gazzoli e Benedetti. Venite a conoscerli, il nostro futuro è nelle loro gambe.
E ancora il nuovo Fabio Aru, il percorso della Tirreno-Adriatico, cinque domande sul Prestigio e sugli Under 23, le ambizioni di Marta Cavalli e uno splendido racconto di Beppe Conti sull’accesissimo Giro d’Italia del 1978.
Il numero di Bicisport di febbraio potete trovarlo in edicola, sul sito e su iPad. Buona lettura!

IN COPERTINA

Ecco come Campiglio ha distrutto Pantani

Bicisport offre ai suoi lettori questo documento delicatissimo. E’ la ricostruzione rigorosa fatta dal dottor...

Vediamo con Bartoli che futuro ci aspetta

Abbiamo chiesto a Michele Bartoli di fare l’oroscopo 2022. «Aspetto Bagioli. E Ganna farà scintille....

Ricordiamoci che Almeida viene al Giro per vincerlo

Nel ritiro spagnolo della Uae non ruota tutto attorno al Tour e a Pogacar: abbiamo...

Ma il cross ha fatto bene ai tre che si mordono?

Van Aert, Van der Poel e Pidcock sono stati protagonisti immensi delle violentissime gare nel...

COLBRELLI & CARUSO – Ora il Gioco della Verità

Uno viene dal profondo nord l’altro dal sud estremo. Potrebbero sembrare diversi ma hanno molto...

PRESTIGIO al via. Cinque domande e poi si comincia

I corridori e le squadre stanno scaldando i motori in vista del debutto stagionale ma...

Sei talenti in cerca di gloria. Scopriamoli!

BARONCINI è il capofila iridato tra gli Under 23 è andato alla Trek per vincere...

C’è un nuovo Salvoldi “profeta” dei ragazzini

Quando avrete finito di leggere questo articolo capirete perché il neo cittì degli juniores merita...

La Cavalli? Un fenomeno che nessuno s’aspettava

La squadra l’aveva presa perché diventasse una valida aiutante della capitana Ludwig poi si sono...

Un cronista nel mezzo di un Giro “infame”…

Quasi un racconto d’altri tempi, quello del Giro del 1978 in cui esplose la rivalità...
Please enter the Page ID of the Facebook feed you'd like to display. You can do this in either the Custom Facebook Feed plugin settings or in the shortcode itself. For example,
This message is only visible to admins.
Problem displaying Facebook posts. Backup cache in use.
Click to show error
Error: Invalid OAuth access token - Cannot parse access token Type: OAuthException
.