Prestigio, oggi si corre il Giro del Belvedere: percorso, favoriti e diretta della Classica di Pasquetta

Il gruppo sulle strade del Giro del Belvedere 2023, poi vinto da Staune-Mittet (Crediti: Photors)
Tempo di lettura: 3 minuti

Oggi il Giro del Belvedere compie 101 anni e si riconferma una delle più solide manifestazioni del panorama dilettantistico, rientra infatti nel calendario del Prestigio Bicisport. La Classica di Pasquetta anche quest’anno si pone l’obiettivo di mettere in mostra i migliori talenti: la corsa vanta una striscia aperta di ben dieci vincitori consecutivi passati tra i professionisti, a riprova di un albo d’oro di tutto rispetto. Solo per citarne uno, Johannes Staune-Mittet (vincitore nel 2023) è ora nel team World Tour della Visma|Lease a Bike. Ma nel passato il Giro del Belvedere è stato vinto anche da Maurizio Fondriest (1986) e da Stefan Kung (2013).

🚵‍♂️ Percorso

La partenza e l’arrivo saranno entrambi a Villa di Villa (frazione di Cordignano – Treviso), ma tra l’una e l’altro ci saranno 168 chilometri e 2085 metri di dislivello suddivisi in tre circuiti. Dal via si proseguirà in direzione Conche per poi giungere a Cordignano e tornare a Villa di Villa. Questo è il percorso del primo circuito di 9,4 chilometri da ripetere per 8 volte. Non ci saranno troppe difficoltà: il gruppo lo percorrerà a velocità piuttosto elevata perché è leggermente in discesa anche se ci sarà uno strappo al 9%.

Dal nono giro si entrerà nel secondo circuito di 11 chilometri da ripetere 5 volte. La possibilità che qui si faccia selezione è alta perché si dovrà affrontare la salita di Piai della Vigna: 500 metri al 9% con una punta al 15%. Questa ascesa è già stata inserita nel percorso del 2023 e riproposta nel 2024 per valorizzare l’enogastronomia locale con un percorso aperto al pubblico che esalti le specialità della zona.

Il terzo ed ultimo circuito conta 18,9 chilometri ed è da ripetere 2 volte: qui sì che chi vuole vincere deve inventarsi qualcosa. Nuovamente si affronterà la salita di Piai della Vigna per poi scendere verso Conche e Sarmede dove si imboccherà una dura salita che porterà fino alla cima del Gpm del Montaner, che i corridori scaleranno come di consueto dal versante di Borgo Canalet (1,5 Km al 12% con punte al 20%). Dopo essersi buttati in una discesa di sole poche centinaia di metri, i corridori affronteranno lo strappo di Via delle Longhe (500 metri al 12% con una punta al 17%). Mancherà allora solo l’arrivo, anche questo in salita.

🥇 Favoriti

Il team Visma|Lease a Bike Development avrà tutti gli occhi puntati, o meglio avrà tutte le ruote attaccate, considerando che lo scorso anno si è letteralmente imposto prendendo due gradini del podio su tre. Ma al via ci saranno in totale 35 squadre (di cui 17 provenienti dall’estero) e i giallo-neri dovranno battersi anche con i corridori dei devo team di Astana, Bora, JaycoEF UAE.

La squadra kazaka schiererà Alessandro Romele Mattia Negrente (recentemente vincitore del GP Gorica & Vipava Valley). La UAE Team Emirates Gen-Z invece si presenterà con Luca Giaimi, pronto e combattivo per portarsi a casa il trofeo del Giro del Belvedere. Molto atteso Giulio Pellizzari (VF Group-Bardiani CSF-Faizanè) che si è messo bene in mostra alla Settimana Coppi e Bartali.

L’Italia sarà rappresentata dalle migliori formazioni del panorama dilettantistico: non mancheranno la General Store (per ora prima nella classifica del Prestigio Bicisport e che se si comporterà come ha fatto finora, finirà per rendere dura tutta la corsa), la Biesse Carrera (schiererà Nicolò Arrighetti, già sul podio due volte in questa stagione), il CTF (con Alessandro Borgo, ottimo corridore anche in corse internazionali), la Technipes #inEmiliaRomagna (porta Ludovico Crescioli) e tante altre ancora.

📺 Dove seguire la diretta del Giro del Belvedere

Purtroppo non sono previste delle immagini in diretta della corsa, ma ci sarà una diretta scritta testuale sul sito del Giro del Belvedere. La Rai si occuperà di trasmettere una sintesi su RaiSport alle ore 20.00.