Giro delle Fiandre, da Pedersen a Bettiol passando per Jorgenson: ecco chi può impensierire Van der Poel

Bettiol
Alberto Bettiol in azione alla Milano-Sanremo

Ripensando al Giro delle Fiandre 2023, è inevitabile una certa nostalgia. Sui mitici muri fiamminghi, tra due ali di folla, si vedevano avanzare Pogacar, Van der Poel e Van Aert: tre fenomeni, tutti e tre al massimo della loro condizione (anche se il belga pagò le conseguenze della maxi-caduta innescata da Maciejuk), pronti allo scontro frontale fin da molto lontano dal traguardo. Quest’anno non sarà così: Tadej è in Spagna a preparare il Giro, Wout è stato operato ieri per le fratture multiple dovute alla tremenda caduta della Dwars door Vlaanderen. Senza i due grandi rivali, Van der Poel è indubbiamente il favorito numero uno, ma non è affatto scontato che la corsa si riveli un monologo del campione del mondo. Come sempre avviene in palcoscenici di questa importanza, infatti, i rivali non mancano...

...............

Ami il ciclismo? Vuoi leggere questo articolo e tutti i contenuti esclusivi di quibicisport.it? Aderisci alle offerte EXTRA di Bicisport cliccando qui.

Se sei gia abbonato clicca qui per accedere