Campionati italiani ciclocross, Casasola corona una stagione d’oro

Casasola
La friulana Sara Casasola è la nuova campionessa italiana élite (foto Giorgio De Negri)
Tempo di lettura: 2 minuti

Si chiude con la cavalcata tricolore di Sara Casasola la 44ª edizione del Gran Premio Mamma e Papà Guerciotti, gara organizzata a Cremona dalla FAS Airport Services Guerciotti Premac e valevole come campionato italiano di ciclocross. La friulana, portacolori del team presieduto da Paolo Guerciotti, si è imposta in solitaria nella prova delle Donne Elite, ritrovando quella maglia tricolore che le mancava dal 2019, quando vinse il titolo delle Under 23 all’Idroscalo di Milano nella 40° edizione del GP Guerciotti. Una sorta di chiusura del cerchio, quindi, ma soprattutto la ciliegina sulla torta sulla miglior stagione invernale dell’atleta classe 1999.

«Per chiudere quest’anno mancano ancora tre prove: gli ultimi due round di Coppa del Mondo e il Mondiale di Tabor», ricorda la neo campionessa italiana. «Però posso già ritenermi soddisfatta di quanto fatto: la medaglia di bronzo agli Europei, le tre top 5 in Coppa del Mondo e ora la conquista del titolo nazionale sono risultati che mi inorgogliscono».

E dire che, come la giovane compagna di squadra Valentina Corvi, la friulana ha avuto un avvicinamento tribolato alla rassegna di Cremona, con l’influenza che l’aveva costretta ai box la scorsa settimana. Un malanno che l’atleta ha evidentemente smaltito in fretta, visto che sin dalle prime pedalate nessuna concorrente è riuscita a tenere il suo ritmo. Con la battistrada in grado di prendere il largo, l’attenzione degli appassionati accorsi al Parco al Po di Cremona si è spostata sulla lotta per l’argento, che ha visto misurarsi la trentina Letizia Borghesi (EF Education – Cannondale) e la lissonese Rebecca Gariboldi (Team Cingolani).

Foto di gruppo con i neo campioni italiani (foto Giorgio De Negri)

Ad avere la meglio è stata la stradista del team statunitense, che così porta a casa Borghesi il terzo metallo pregiato di questa edizione, dopo quelli vinti da mamma Lara Torresani nella prova amatoriale di sabato e dalla sorella minore Giada, seconda nella gara delle Donne Under 23. Soddisfatta della sua prova anche Rebecca Gariboldi, che dopo l’argento vinto a Ostia Antica nel 2023 si conferma sul podio del campionato italiano.

Sorrisi condivisi con gli organizzatori della FAS Airport Services Guerciotti Premac, entusiasti sia per i risultati agonistici del team che per il buon andamento della rassegna tricolore. «Avere oltre 500 atleti al via nella due giorni e aver centrato il record di quattro titoli nazionali con Elisa Ferri, Valentina Corvi, Sara Casasola e nel Team Relay sono sicuramente gli aspetti più positivi di questo weekend», conferma Alessandro Guerciotti, team manager e una delle anime organizzative del Gran Premio Mamma e Papà Guerciotti. «L’ondata di freddo di questo fine settimana ci ha messo alla prova, rendendo il tracciato ancora più selettivo, ma tutto è andato alla perfezione. Possiamo dire di aver iniziato al meglio il 60° anniversario della fondazione dell’azienda Guerciotti, di cui l’Italiano Ciclocross rappresenta solo la prima delle iniziative in programma».