Movistar, Quintana non sarà la spalla di Mas ma la sua presenza in squadra: «Lo solleverà dalle pressioni»

Quintana
Nairo Quintana (Movistar) con la maglia rosa al Giro d'Italia 2014
Tempo di lettura: < 1 minuto

Se inizialmente si era detto che la stipula del contratto con Nairo Quintana da parte della Movistar fosse per dare un supporto al capitano Enric Mas, ora il general manager della squadra spagnola sostiene che il colombiano sarà utile per «sollevarlo dalle pressioni».

Eusebio Unzué, in un’intervista rilasciata a Mundo Deportivo, ha dichiarato: «Penso che Quintana, in squadra con Enric Mas, possa anche aiutarlo molto, soprattutto nel condividere quella responsabilità che hanno i pilastri della squadra. Inoltre, penso che l’arrivo di Nairo sarà positivo per Enric, poiché lo solleverà da un po’ della pressione che ha subito questi anni».

Da quando Mas ha firmato con la Movistar nel 2020, ad eccezione di quando c’era Miguel Angel Lopez, le pressioni sono sempre ricadute su di lui. Ecco perché Unzué avrebbe ingaggiato Quintana, oltre che per una questione umana: crede che il ciclismo sia stato ingiusto nei suoi confronti nonostante il suo errore e che, considerando quanto il colombiano abbia dato alla Movistar nei suoi anni migliori, lui come general manager dovesse prendere questa decisione.