Nibali: «Sarà un Giro d’Italia particolare e difficile. Tra i nostri vedo bene Zana e Velasco» (VIDEO)

Tempo di lettura: < 1 minuto

Abbiamo incontrato Vincenzo Nibali alla fine della Gran Fondo Dorelan Reactive di Peschiera del Garda, in cui è stato l’ospite d’onore.

Ma con il campione siciliano, a fine manifestazione, abbiamo parlato soprattutto del prossimo Giro d’Italia, appena presentato. Dalle tappe più corte alle difficoltà della prima settimana, con l’arrivo in salita ad Oropa e la cronometro di Perugia di 37 chilometri.

«Sarà un Giro d’Italia particolare – ci ha detto Vincenzo Nibali – molto difficile da decifrare. Bisognerà arrivare in forma, ma anche saper gestire le tre settimane. Ci potrebbe essere Pogacar e questo, se confermato, sarebbe una bella notizia. Gli italiani protagonisti? Ganna, se vuole prendere la maglia alla prima crono, dovrà arrivare al Giro già molto in forma. Per la classifica vedo bene Filippo Zana e, perché no, anche Simone Velasco che soprattutto all’inizio potrà fare bene e portare il tricolore in alto».

Ma adesso spingete play e sentite le parole di Vincenzo Nibali.