MONDIALI 2023 / Barbieri: «Non dovevo neanche esserci, quarto posto di valore»

Rachele Barbieri nel Velodromo Sir Chris Hoy di Glasgow ai Mondiali 2023
Tempo di lettura: < 1 minuto

Era la vicecampionessa del mondo in carica, ma le ambizioni di Rachele Barbieri non erano le stesse di un anno fa: d’altronde ogni eliminazione ha la sua storia.

«Dodici mesi fa stavo benissimo, forse potevo contare sulla miglior forma della mia vita. Quest’anno, invece, non mi sono mai sentita realmente bene».

Cos’hai avuto, Rachele?
«Sensazioni mai ottime, tant’è che mi sono dovuta ritirare anche dal Tour. Non è stato assolutamente l’avvicinamento che desideravo».

Sei comunque arrivata quarta in una gara dominata da Kopecky.
«Infatti sono contenta, anzi, tante atlete che reputavo più forti di me sono arrivate alle mie spalle. Ero un po’ al gancio e mi sono gestita bene, andando anche oltre le mie aspettative. Ho commesso pure un errore».

Ovvero?
«Non dovevo finire in fondo al quartetto, pensavo di rimontare e invece sono rimasta lì. Ma va bene così, a Montichiari già soffrivo e non volevo venire. Mi ha convinta Villa, io credevo di fregare il posto ad una mia compagna più in forma».

Quando si parla d’Italia, il livello è sempre alto.
«Infatti, è quello che dico spesso al mio ragazzo, Manlio Moro: non si può fare un dramma se non si vince l’oro, è che noi italiani ci stiamo abituando troppo bene».