La storia martoriata del campione d’Europa

Tempo di lettura: < 1 minuto

Il 5 agosto del 2020 Fabio Jakobsen rischiò di morire nella prima tappa del Polonia dopo una spallata in volata di Groenewegen. Il connazionale era uno dei suoi riferimenti ma da quel giorno ha smesso di stimarlo. Sembrava morto, l’impatto lo aveva reso irriconoscibile. Ma ora è tornato, battendo i migliori sprinter al Tour e all’europeo…