Tempo di lettura: < 1 minuto

Sul pavé dove si esaltò Nibali: stavolta, però, niente rivoluzioni

La tappa che arriva alle porte della foresta di Arenberg, con ampi tratti sul pavé della Roubaix, sta diventando un classico per il Tour. Nel 2014 diede a Nibali una formidabile spinta per vincere la Grande Boucle; stavolta, pur garantendo spettacolo, non provoca sconquassi in classifica. Vince l’australiano Simon Clarke, Pogaçar guadagna qualche secondo sui suoi avversari più temibili (foto: A.S.O./Pauline Ballet)