Giro del Veneto, 4ª tappa: Francesco Della Lunga firma il bis ad Arcade!

Francesco Della Lunga in trionfo sul traguardo di Arcade (foto: Photors.it)
Tempo di lettura: 2 minuti

E’ stato un arrivo spettacolare e ricco di emozioni quello che ha concluso la quarta tappa del 30° Giro del Veneto, andata in scena quest’oggi con partenza da Montegrotto Terme (Pd) e arrivo ad Arcade (Tv); frazione sulla carta adatta alle ruote veloci quella che ha fatto da palcoscenico per il bis di Francesco Della Lunga (Colpack Ballan) applaudito sul podio dal Sindaco di Arcade, Fabio Gazzabin e dal patron del Giro del Veneto, Adriano Zambon.

Giro del Veneto, 4ª tappa: la cronaca

Ad abbassare la bandiera del via a Montegrotto Terme è stato il primo cittadino Riccardo Mortandello che ha salutato così la partenza della carovana che in questa settimana ha avuto come quartier generale proprio la cittadina termale.

Prima ora di gara scivolata via ad oltre 47 km/h di media, poi al chilometro 50 riescono ad evadere in cinque: il belga Rietjens (Basso Flandres), Sessa (Palazzago), Bortolotto (Sissio), Tur (Onec) e Marin (Pedale Scaligero). Questo quintetto guadagna un vantaggio massimo di 4’30” ma il gruppo si rifà sotto al chilometro 100, quando si va a salire verso il GPM di Santa Maria della Vittoria.

Un plotone che sfila allungato ma compatto in salita e che solo poco prima del passaggio sulla linea d’arrivo concede qualche secondo al tentativo di fuga di Motti (Carnovali), Brouwers (Basso Flandres) e Colombo (Work Service). Quando la strada torna a salire per il secondo ed ultimo passaggio sul Montello il gruppo alza ulteriormente l’andatura ma non c’è selezione e così nel finale di corsa verso il traguardo di Arcade sono una settantina gli uomini che viaggiano compatti. Negli ultimi 4 chilometri c’è giusto il tempo per applaudire i tentativi di allungo di Bordoli (Valle Seriana) e del colombiano Mancipe (Naz. Colombia), prima di lasciare spazio ai treni delle formazioni delle ruote veloci.

Dall’ultima curva il gruppo esce lanciato ad oltre 60 chilometri orari allargato su tutta la sede stradale ma il più veloce è ancora una volta Francesco Della Lunga (Colpack Ballan) che precede Davide Dapporto (Inemiliaromagna) e Cristian Rocchetta (Zalf).

Edoardo Faresin (Zalf), giunge nella pancia del gruppo principale e conserva le insegne del primato in attesa dell’ultima e decisiva frazione in programma domani da Schio all’Ossario del Pasubio.