GIRO DELLE FIANDRE / Le ambizioni di Bettiol: «Non corro da capitano, spero di tornare presto tra i grandi» (VIDEO)

Tempo di lettura: < 1 minuti

ll 7 aprile del 2019 Alberto Bettiol ha regalato all’Italia il trionfo al Giro delle Fiandre. Dodici anni dopo la volata imperiosa di Alessandro Ballan, il numero uno della Ronde è tornato un corridore di casa nostra. L’attacco sferrato a 18 chilometri dal traguardo, all’ultimo passaggio sul Vecchio Quaremont, e poi il meraviglioso arrivo in solitaria a Oudenaarde, ottenendo così il primo, storico successo in carriera.

Giro delle Fiandre: le ambizioni di Alberto Bettiol, vincitore della Ronde Van Vlaanderen nel 2019

A quasi tre anni di distanza da quella giornata fantastica, il toscano della EF Education-EasyPost insieme a quibicisport entra nel dettaglio della corsa di domani: la vigilia, l’ultima sgambata di rifinitura, l’alimentazione con tutto quello che dovrà mangiare dalla cena di stasera alla colazione di domattina, fino alla possibile tattica in gara: non sarà lui il capitano e con l’obiettivo di trovare un feeling ideale, spera di tornare presto tra i big. Play and go! Ascoltiamolo insieme su Bicisport e quibicisport!