Stefano Pirazzi verso il rientro in gruppo: vicino l’accordo con l’Amore & Vita-Prodir

Stefano Pirazzi Bardiani
Stefano Pirazzi in una foto d'archivio ai tempi della Bardiani-CSF
Tempo di lettura: < 1 minuto

Stefano Pirazzi inizia il conto alla rovescia per il suo secondo tempo nel mondo del ciclismo. Il corridore ciociaro originario di Fiuggi, secondo quanto trapela dalle parole di Ivano Fanini, presidente della Amore & Vita-Prodir, sarebbe vicino all’accordo con la formazione toscana.

Il numero uno del team Continental lucchese in un’intervista a La Nazione ha dichiarato che la trattativa è in fase di avanzamento: «Siamo a buon punto. Lo aspettiamo. Lui sa che con noi ha forse l’unica possibilità di essere rilanciato, visto che da sempre lottiamo contro il doping».

Stefano Pirazzi a un passo dalla Amore & Vita-Prodir

La squalifica di Stefano Pirazzi terminerà il 3 maggio 2021, dopo quattro anni di distanza dalla sospensione. Attaccante nato, il “Pira” da Under 23 ha vinto la Coppa Pietro Linari nel 2005, una tappa al Giro delle Regioni nel 2007 e nel 2009 prima del passaggio tra i prof con la Colnago-CSF Inox, la Gara Ciclistica Milionaria di Montappone, la Ciriè-Pian della Mussa e il Trofeo Mario Zanchi.

Da professionista i maggiori successi sono stati nel 2011 la classifica riservata agli scalatori al Giro della Provincia di Reggio Calabria; il terzo posto alla Settimana Coppi e Bartali e al Giro del Trentino, dove ha conquistato anche la maglia bianca di miglior giovane. Nel 2012 e nel 2013 la classifica dei GPM rispettivamente alla Tirreno-Adriatico e al Giro d’Italia e nel 2014 la diciassettesima tappa della Corsa Rosa da Sarnonico a Vittorio Veneto. Ultimo hurrà del ciociaro la quarta tappa della Settimana Internazionale Coppi e Bartali nel 2016.