Anche nel 2021 classiche fiamminghe senza pubblico

gand-wevelgem muri in pavé
I muri delle Fiandre che caratterizzano la Gand-Wevelgem in una foto d'archivio
Tempo di lettura: < 1 minuto

Niente fiumi di birra, nessuna folla oceanica, nessun caloroso incitamento. Anche nel 2021 le classiche fiamminghe si svolgeranno in assenza di pubblico, uno degli elementi da sempre più imprescindibili e caratterizzanti dell’intera campagna del nord.

A darne notizia direttamente dalle colonne del quotidiano De Morgen è Tomas Van Den Spiegel, CEO di Flanders Classic: «Naturalmente mi sarebbe piaciuto vedere Van Aert e Van der Poel battersi testa a testa lungo il Vecchio Kwaremont tra due ali di folla ma purtroppo questo nel 2021 non accadrà».

Classiche silenziose

Dopo essersi brillantemente adattati e aver rinunciato alla cornice di pubblico fiamminga nelle ultime classiche disputatesi a ottobre, anche nella prossima stagione dunque gli organizzatori, pur se controvoglia, riproporranno il medesimo silenzioso scenario.

«Ovviamente avremmo voluto vedere un pubblico numeroso ma non ci sono altre possibilità, dovremo farne a meno. Stiamo già preparando l’Omloop Het Nieuwsblad e, data la situazione attuale in cui ci troviamo, l’unica soluzione su cui lavorare è quella senza pubblico. Seguiremo la stessa linea anche per le altre corse: Gand-Wevelgem, Dwars door Vlaanderen, Giro delle Fiandre e Brabantse Pijl».

Vaccino e soldi

«Al momento non c’è un vaccino. Nel caso le cose cambiassero, aggiusteremo i protocolli e prenderemo in esame ogni possibile opzione. Non abbiamo mai pensato di non organizzare le nostre corse ma sarà l’ultima volta che potremo farlo rinunciando al pubblico. Non siamo un ente benefico ma guadagniamo organizzando corse».

E sulle difficoltà economiche che l’avvento del Covid-19 ha provocato al ciclismo e non solo l’ex cestista ha poi aggiunto: «Dobbiamo rimanere ottimisti. Ci sono molti settori che stanno soffrendo a causa del coronavirus. Dobbiamo superare questo momento e non piangerci addosso».