Van der Poel potrebbe debuttare al Tour nel 2021. Alpecin-Fenix vicina all’invito

Van der Poel
Mathieu Van der Poel alla Tirreno-Adriatico 2020.
Tempo di lettura: < 1 minuto

L’Alpecin-Fenix di Mathieu Van der Poel e l’Arkea-Samsic di Nairo Quintana sembrano le principali indiziate per ottenere un invito nelle gare World Tour del 2021. Le due squadre hanno infatti dominato la classifica UCI Europe Tour.

Con la sola Vuelta rimasta a disposizione per accumulare punti, i due team hanno quasi la certezza di ottenere le wildcard. L’Alpecin-Fenix è in testa alla graduatoria con 4.788 punti, mentre l’Arkèa-Samsic è subito dietro con 3.697.

Secondo il regolamento dell’UCI, se il numero dei team World Tour è 18, gli organizzatori delle gare a tappe WT sono obbligati ad invitare i due team Continental che hanno accumulato più punti. Al momento sembra probabile che il prossimo anno la “Serie A” del ciclismo tornerà a 18 squadre. La CCC Team viene sostituita dalla Circus-Wanty Gobert mentre la NTT Pro Cycling è in grave rischio chiusura.

Tutto ciò significa che Mathieu Van der Poel potrebbe fare il suo debutto al Tour de France. Pensiamo che solo il talento belga ha accumulato 2.040 punti tra Giro delle Fiandre, BinckBank Tour, Liegi, Gent-Wevelgem e Lombardia.

Non dimentichiamoci che l’Alpecin-Fenix si è già rinforzata ingaggiando due ottimi corridori come Jasper Philipsen e Xandro Meurisse.