Oioli: «Volevo dedicare il Marmo alla mia Q36.5, fuori dal Giro Next Gen per motivi politici»

Domenica Manuel Oioli si è classificato secondo al Gran Premio del Marmo. In foto manca solo Dati, il corridore della Biesse-Carrera che ha battuto il piemontese. Alle spalle di Oioli si intravedono Turconi della Vf Group-Bardiani Csf-Faizanè, Bracalente della Mbh Bank-Colpack Ballan e sulla sinistra Cirlincione della General Store (foto: Q36.5 Continental Cycling Team)

Dei quattro piazzamenti che hanno caratterizzato la prima parte di stagione di Manuel Oioli (quarto alla Firenze-Empoli, decimo a San Vendemiano, terzo nella quinta tappa del Tour de Bretagne e secondo al Gran Premio del Marmo), a rammaricarlo particolarmente è l'ultimo. «Era una gara a cui puntavo e per come si era messa non potevo desiderare di meglio: potevo giocarmi il successo in uno sprint a ranghi ristretti, la mia specialità. Provo dispiacere e delusione, ma non ho rimpianti. Ho lanciato la volata al momento giusto, peccato che Dati si sia rivelato più forte di me. Non ha sbagliato nulla, oltretutto: ha preso la mia ruota e mi ha passato negli ultimi cinquanta metri. Comunque non butto certo via il piazzamento: sono arrivato pur sempre secondo, mica ultimo. È che mi sarebbe piaciuto dedicare il successo a Nieri».

...............

Ami il ciclismo? Vuoi leggere questo articolo e tutti i contenuti esclusivi di quibicisport.it? Aderisci alle offerte EXTRA di Bicisport cliccando qui.

Se sei gia abbonato clicca qui per accedere