Tempo di lettura: < 1 minuti

Uno show da campione del mondo

Nel 1978, Moser corre la sua quinta Roubaix, in maglia iridata. Alle spalle ha già due secondi posti (nel 1974 e nel 1976) ed è uno dei grandi favoriti. L’avversario più temibile, Roger De Vlaeminck, stavolta è nella sua stessa squadra, la Sanson. La corsa seleziona il gruppetto dei migliori e negli ultimi 20 chilometri Francesco, in un tratto di pavé, mette in scena un allungo irresistibile. Prova a seguirlo Raas, costretto a cedere dopo qualche pedalata. Moser rimane da solo.