Ma chi può dimenticare la fregatura del Ballero?

Beppe Conti e il campione col volto annerito dalla polvere del pavé in mezzo al prato dell’immortale velodromo di Roubaix. Un momento atroce. Duclos-Lassalle aveva vinto ingannando l’italiano dicendogli che non avrebbe fatto la volata perché i crampi ormai lo inchiodavano. Franco avrebbe potuto seminarlo e invece non lo fece…