Lapierre Aircode DRS: design elegante e aerodinamico per la Groupama-FDJ (VIDEO)

Dopo essere stato investito da dei misteriosi raggi cosmici, il corpo del Dottor Richards iniziò a cambiare, trasformandosi in Mr Fantastic, scoprendo di essere in grado di potersi allungare a piacimento. È un po’ quello che è accaduto alla Lapierre Aircode DRS del Team Groupama-FDJ, dove il merito delle sue forme eleganti ed aerodinamiche non è frutto di mutazioni dovute ai raggi cosmici ma ad uno studio approfondito in galleria del vento: non per niente l’acronimo DRS sta per Drag Reduction System.

Lapierre Aircode DRS: una grande bici creata dal confronto con gli atleti

Oltre a un design nuovissimo, più aerodinamico ed elegante, questa nuova bici ad alta velocità gioca con le leggi della fisica e della resistenza aerodinamica. È più rigido e più aerodinamico, dotato di freni a disco, oltre che più confortevole del modello precedente. Soddisfare tutti questi criteri sembrava un compito impossibile fino a poco tempo fa, ma la conoscenza di Lapierre della costruzione in carbonio, le discussioni con i corridori Groupama-FDJ, l’analisi CFD (fluido dinamica computazionale) e i test in galleria del vento hanno aperto un nuovo capitolo per questa bici da strada. Il nuovo Aircode DRS segna una nuova fase di prestazioni aerodinamiche, comfort e sensazione di guida. Nonostante un aumento della rigidità del telaio, il suo peso è leggermente diminuito grazie ai nuovi metodi di costruzione in grado di aumentare la compattazione delle fibre e migliorando di molto le finiture.
Molto interessante l’assenza del triangolo nei pressi del nodo sella dove i foderi obliqui sono infatti slegati dal tubo verticale unendosi direttamente al tubo orizzontale.
Come Mr Fantastic anche la Lapierre Aircode DRS con le sue forme sinuose ed eleganti è una delle bici più fantastiche del circuito World Tour.